Gli Internazionali d’Italia Supermoto si preparano ad un intenso rush finale, con i due doppi round previsti a distanza di pochi giorni: questo weekend – 10 e 11 ottobre a Viterbo – e poi le ultime due gare a Pomposa, il 24 e 25 ottobre, che concluderanno una stagione anomala e compressa, iniziata appena il 12 luglio scorso.

Le gare saranno trasmesse in streaming, ma l’evento è aperto al pubblico (qui per i biglietti).

Che sfida tra Schmidt e Chareyre!


Nella classe regina, la S1, c’è attesa per la rivincita per Marc Schmidt (Honda L30 Racing), battuto di un soffio nel mondiale da Thomas Chareyre (TM Racing) equipaggiato Michelin da sempre, mentre il tedesco sembra fare fatica ad adeguarsi alla copertura d’oltralpe indicata dal regolamento.?Adesso lo stesso confronto si sposta sul palcoscenico degli Internazionali d’Italia, dove il regime di gomma libera consentirà ai due leader di esprimersi attraverso le rispettive condizioni ottimali.

Attualmente in S1 Schmidt conduce la classifica provvisoria con 97 punti, frutto di tre vittorie, con il francese che ne conta 84: li dividono dunque solo 13 lunghezze.

Il terzo gradino del podio provvisorio della stagione è occupato da Elia Sammartin con 70 punti che precede Diego Monticelli (TM Racing), a quota 64 e Fabrizio Bartolini, con 60 pnti.

Sammartin, Monticelli e Bartolini costituiscono la top-3 della speciale classifica riservata ai soli piloti italiani, seguiti da Edgardo Borella e Gioele Filippetti.

Le altre classi


In S2 continua la perentoria performance di Christian Romano (Suzuki, nella foto in alto) che conduce la classifica provvisoria a punteggio pieno seguito da Luca Bozza (Honda-L30 Racing) e dal transalpino Catherine Youry (Honda-Gazza Racing).

In S3 (under 23) conduce Nicolò Pontevichi (TM-Team Undici), tallonato a brevissima distanza da Fabio Mazzolai (Honda) e da Giacomo Bolgnesi (Honda-FRT Racing2).

Nella S4 (On Road) in prima posizione nella provvisoria c’è Kevin Vandi (Honda-L30 Racing) con al suo attivo una vittoria di manche; in seconda, con ben tre vittorie di manche Iacopo Arduini (Honda-FRT Racing2); i due precedono Danilo Paoloni (Honda). Da tenere d’occhio il veloce Marco Malone (Honda-BRT), attualmente in quarta posizione davanti Lorenzo Papalini (Honda-L30 Racing).

Nella S5 (Over 40) grande equilibrio accomuna i due leader provvisori, entrambi a quota 92 punti e due frazioni vinte per ciascuno: Vladimiro Leone (TM-Team Transilvania) e Massimiliano Porfiri (Honda); il podio provvisorio è chiuso da Marco Furega (Honda-MP Racing).

La Junior nella classe 65 vede al primo posto Mattia Rutigliano (KTM), seguito da Matteo Andreotti (KTM) e da Riccardo Andreotti (KTM). Nella classe 85 comanda Emanuele Andreacci (KTM), seguito da Alessandro Carminati (KTM-43 Racing Team) e dalla TM di Angelo Mottola.

Moto3 GP Francia, FP2: Salac su Fenati per 39 millesimi