Il trial riparte da Budapest con la terza tappa del Campionato del mondo FIM X-Trial che andrà in scena domenica 19 gennaio allo Sport Arena della capitale ungherese. Questo appuntamento, il primo del 2020, è atteso con grande impazienza da tutti gli appassionati di questa disciplina in quanto segna l'inizio del nuovo anno e di una stagione all'insegna dei grandi talenti.

Nel mese di novembre si sono già svolte le prime due prove, la prima a Reunion (16 novembre 2019) e la seconda a Rennes ( 23 novembre 2019).

Toni Bou il favorito

A contendersi ancora una volta la vittoria, sarà infatti Toni Bou del Repsol Honda team che arriverà a Budapest con due vittorie già in suo possesso, conquistate nei round francesi di apertura della stagione a La Réunion e Rennes. Ma soprattutto, Toni, re indiscusso di questa disciplina ormai da diversi anni, è reduce dalla vittoria a Budapest dello scorso anno, quando riuscì a primeggiare sul suo più grande rivale Adam Raga, anche lui spagnolo.
Il podio del 2019 fu completato da Jeroni Fajardo.

Campionato aperto ma non troppo

In questa stagione, dopo due gare già disputate, Toni Bou continua ad essere al comando della classifica generale provvisoria con un distacco di dieci punti da Adam Raga. I due, al momento, sono i piloti più in forma che potrebbero giocarsi l'intero campionato, dato che solo dopo due gare Jaime Busto e Miguel Gelabert hanno un distacco da Bou di ben 22 lunghezze.

Niente è perduto però, perchè il campionato è soltanto all'inizio e dopo Budapest ci saranno altre cinque gare da disputare (Barcellona, Bilbao, Austria, Francia e Andorra).