Domenica ci ha lasciato Alberto Fantini. Nato e vissuto in provincia di Rimini, Alberto si è spento all'età di 65 anni (era nato il 25 giugno del 1945), domenica 3 ottobre alle ore 15, proprio quando a Magny-Cours tutto era pronto per l'ultima gara del Mondiale Superbike 2010.

Alberto Fantini è stato uno dei più importanti collaboratori prima di Maurizio e poi Paolo Flammini, ai quali era legato da rapporti di stima e amicizia sincera: per lunghi anni Direttore di Gara del Campionato Mondiale Superbike, aveva stabilito sempre con Team e Piloti un solido vincolo di corretta collaborazione, elemento essenziale per la crescita del Campionato stesso. Alberto è stato inoltre uno dei rilanciatori del Campionato Italiano Velocità.

Maurizio Flammini lo ricorda così: "Dal lontano 1983 in cui Alberto è entrato a far parte della nostra organizzazione , è stato il Paladino della correttezza sportiva, il garante della sicurezza dei piloti e l'irreprensibile organizzatore del sistema sportivo, e per oltre 25 anni uno dei più fedeli compagni di viaggio del nostro Team che grazie anche a lui è divenuto famoso nel mondo. Con il suo linguaggio Riminese, ha parlato e convinto amici e non, in cinque continenti: dall'Africa all'Australia, dal Messico alla Nuova Zelanda, dalla Malesia al Giappone. Con la sua capacità, ha conquistato i circuiti di tutto il mondo, lasciando un segno indelebile di professionalità e di umanità".