ISOLA DI MAN - A oggi il TT non ha ancora fornito le soddisfazioni che meritano ai due piloti italiani in gara, Stefano Bonetti e Marco Pagani. Bonny nella Superbike con la sua Kawa era giunto ottimo 19esimo, addirittura davanti alla prestigiosa Norton di Cameron Donald, mentre il debutante Pagani era riuscito a terminare il primo TT della sua carriera in una dignitosa 37esima piazza. Tuttavia la corsa Superstock di ieri ha visto entrambi ritirati, quando c'erano le premesse per migliorare i rispettivi ruolini di marcia. Bonetti ha dovuto fermarsi nella prima parte della corsa sulla Montagna per un problema elettrico che ha ammutolito la sua Kawa, quando aveva percorso il primo giro a 124 miglia di media, quindi ben a ridosso della top twenty. E peccato anche per Marco Pagani, fermato a metà gara da un problema alle pastiglie dei freni. pagani Marco tuttavia ha vissuto un grande riscatto nella sessione aggiuntiva di prove disputata nel pomeriggio, quando ha toccato con partenza da fermo le 121,530 miglia, ossia i 195 chilometri orari di media con partenza da fermo, a dimostrazione del fatto che fino ad oggi in gara le sue potenzialità sono restate inespresse. Per questo l'appuntamento finale di venerdì con la gara Senior, la più importante del TT, rappresenta un momento atteso e molto importante per entrambi, con la possibilità di pareggiare i conti con la sfortuna che fino a oggi, seppur in modi diversi, ha caratterizzato i loro risultati. Nel frattempo, la giornata odierna vedrà impegnate le moto elettriche, i sidecar e la categoria Supersport. Mario Donnini