Si chiamava John Hinds, ma per tutti era il 'dottore volante': seguiva le gare su strada a bordo della sua moto e lavorava costantemente per le gare della North West 200. Coinvolto in incidente mentre prestava servizio medico durante le prove libere della Skerries 100, in Irlanda, è stato portato all'ospedale Beaumont di Dublino, dove è venuto a mancare sabato per le gravi ferite riportate. La BBC ne delinea un ricordo tramite il collega giornalista Gordon Adair. "Insieme al collega Dr Fred McSorley, John Hinds era una leggenda fra i fan delle gare", commenta Gordon Adair. "Entrambi seguivano i piloti e correvano veloci come molti di loro a bordo delle loro moto. Quando c'era un incidente, il Dr Hinds arrivava in pochi secondi". Nel 2009 aveva parlato alla BBC del suo ruolo. "La medicina ospedaliera è divenutata piena di protocolli e linee guida", aveva detto. "Qui c'è una medicina più vera. Ed è molto più remunerativo poter trattare i pazienti in queste condizioni: non hai una sala operatoria sterile e nemmeno in una baia dove puoi far resuscitare la gente, ma sei spesso in un fosso..." Il Dr Hinds, nato 35 anni fa, si era impegnato in una campagnia per un servizio di eliambulanza, da introdurre in Irlanda del Nord, e aveva incontrato il Ministero della Salute Simon Hamilton per discutere l'argomento - riporta ancora la BBC. Dopo la sua scomparsa è stata organizzata una petizione online per continuare la sua campagna. Nelle prime 16 ore sono già state raccolte 16.000 adesioni. Il sito per chi volesse dare il proprio sostegno all'iniziativa è quello di Change.org a questo link. L'ultimo saluto al Dr Hinds sarà domani, 9 luglio, alle 14.00 nella cappella di St Patricks, nella città di Portaferry. E' attesa una massiccia presenza di moto, per cui è stato organizzato uno speciale servizio di polizia locale. Fiammetta La Guidara Foto di Stephen Davidson da Belfastlive.co.uk