La FMI e il progetto “Talenti Azzurri”: una giornata particolare

La FMI e il progetto “Talenti Azzurri”: una giornata particolare

I tecnici della Federazione Motociclistica Italiana ci hanno fatto capire quanto lavoro ci sia dietro la crescita di un pilota

Dopo essere stata criticata per la sua (supposta) immobilità, la FMI (Federazione Motociclistica Italiana) ha deciso di invitarci durante una tipica giornata di formazione delle giovani promesse. Già, formazione: è questo il termine corretto. Parlare di semplice allenamento, o di insegnare come far scendere i tempi sul giro, sarebbe riduttivo. Grazie al programma Talenti Azzurri, nato nel lontano 2008, la Federazione oggi investe e forma letteralmente i giovani talentuosi che già si cimentano nei rispettivi campionati. Una sorta di High School all’italiana, dove i ragazzi sono seguiti e imparano altri valori e discipline, oltre a quella di girare il più possibile la manopola destra. 

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 15,99 € 42,00

Abbonati ora

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi