Un trio inedito, che mette i brividi solo nel nominarne i cognomi: Roberts, Lawson e lui, Rainey. Per i tre protagonisti, un totale di 10 titoli mondiali vinti, tutti nella Regina a due tempi. Kenny, Eddie e Wayne, americani, californiani, prima rivali, poi nello stesso team, ora uniti da rispetto ed amicizia. Tante cose sono cambiate, negli anni. In primis, Lawson e Rainey furono rivali nell’AMA Superbike. Tempo dopo, Eddie si ritrovò rivale di The King, nella 500 Mondiale.

Kenny ebbe più avanti proprio Lawson nel team da lui gestito, con moto Yamaha e titolo iridato nel 1988. Proprio in quell’anno, ecco arrivare in Europa Rainey, nella stessa squadra biancorossa, costituita dai connazionali. Duelli, parole, battaglie, conferenze stampa e show. Sino al ritiro di Eddie, l’incidente di Wayne e la dipartita di Roberts. Gli statunitensi si sono ritrovati uniti a Suzuka, nell’evento Sounds of Engines, molto amato dai giapponesi, che accorrono in circuito numerosi. Per i tre protagonisti, qualcosa come 10 titoli mondiali vinti, tutti nella Regina a due tempi. Una Yamaha R1 M modificata per l’esigenze del Presidente MotoAmerica è stata guidata da tutti i componenti del trio, con una ovazione che ha fatto tremare le tribune.