Anche la tappa di Indianapolis viene spostata. Pure il MotoAmerica è costretto a rivedere i propri piani: dopo lo slittamento di Austin e Road Atlanta, l'appuntamento sull'ovale del Brickyard subisce gli effetti del Coronavirus, che costringe tutti ad un super lavoro.

Precedentemente fissata per il 23 di agosto, la gara USA nello stato dell'Indiana è stata ricollocata nel weekend dal 9 all'11 ottobre. Wayne Rainey: "Sapevamo che con l'attuale situazione dell'epidemia di Coronavirus, potrebbero sorgere altri cambiamenti", ha dichiarato il presidente MotoAmerica. "Capiamo la posizione di Indy su questo e siamo felici di passare al 9-11 ottobre. Come i nostri fan, piloti, team e sponsor capiscono, le cose stanno cambiando su base giornaliera e stiamo lavorando diligentemente per avere dieci round 2020".

Cancellato l’Ulster GP per mancanza di fondi