Presentata a Barcellona la FIM MiniGP World Series

Presentata a Barcellona la FIM MiniGP World Series

L’Italia è una delle prime sette Federazioni incluse nella nuova serie, insieme a Malesia, Francia, Paesi Bassi, Nord America, Spagna e Regno Unito

Il progetto FIM MiniGP World Series, primo passo che i piloti dovranno compiere nella strada verso la MotoGP, è stato presentato durante una conferenza stampa svolta presso il circuito di Barcellona sabato 5 giugno, nel pieno del weekend che ha visto il Motomondiale impegnato sul tracciato catalano.

All'evento erano presenti il presidente della FIM,Jorge Viegas, e l’amministratore delegato di Dorna Sports,Carmelo Ezpeleta, affiancati sul palco dall’amministratore delegato di Ohvale,Valerio Da Lio, e daWayne Doran, del reparto corse di Pirelli Motorcycle.

Coppa Italia: i risultati di Vallelunga, nel ricordo di Stelvio Boaretto

La finalità


La FIM MiniGP World Series nasce per unificare e standardizzare le competizioni MiniGP in tutto il mondo, con l’obiettivo di creare una piattaforma uguale per i giovani piloti di tutto il mondo al fine di aumentare la loro abilità e opportunità. Federazioni e CONU (unioni continentali) di tutto il mondo possono chiedere di far parte della serie.

I primi tre piloti di ogni competizione nazionale, regionale o continentale del 2021 saranno invitati a competere nella gara del mondiale a Valencia, ultimo appuntamento della stagione. Il vincitore della serie, a seconda dell’età e della località/nazionalità, si assicurerà un posto in uno dei programmi del Road To MotoGP per fare un ulteriore passo avanti nella propria carriera.

Nel corso della conferenza, Jorge Viegas e Carmelo Ezpeleta hanno svelato due delle moto OHVALE GP-0 160 che correranno la finale a Valencia. Una delle moto presenti mostrava i colori della bandiera italiana, ed è la moto che i concorrenti avranno per affrontare la FIM MiniGP Italy Series 2021, mentre l’altra sfoggiava una livrea che ricorda i colori della bandiera malese per la FIM MiniGP Malaysia Series.

Infatti, l’Italiaè una delle prime sette competizioni inclusa nella nuova serie avviata ad aprile, insieme a Malesia, Francia, Paesi Bassi, Nord America, Spagna e Regno Unito, in attesa dell'ingresso di Alpe Adria, Indonesia, Irlanda, Portogallo e Qatar. LaFIM MiniGP Qatar Seriesinizierà alla fine del2021,quindi la prima Coppa ad essere inclusa nella FIM MiniGP World Series sarà quella del2022.

Le parole di Jorge Viegas


“Uno degli obiettivi principali del mio mandato è quello di permettere a tutte le ragazze e i ragazzi che vogliono correre nel motociclismo di avere questa possibilità, indipendentemente dalla loro condizione finanziaria. La FIM MiniGP World Series è il primo passo sulla strada per la MotoGP, con costi molto limitati e in un ambiente sicuro", ha spiegato il presidente FIM.

"Inoltre, questo progetto coinvolge direttamente le Federazioni Nazionali e le Unioni Continentali, e questo è estremamente importante per il suo successo. Voglio ringraziare la Dorna, con cui lavoriamo da tempo a questo progetto, per la fantastica collaborazione, e anche i nostri partner Ohvale, Pirelli e Motul”.

Carmelo Ezpeleta: "Progetto che parte da lontano"


“Questo è un progetto che abbiamo iniziato a studiare molto tempo fa; quando eravamo concentrati a stabilire la base piramidale del Road to MotoGP. Abbiamo la Red Bull MotoGP Rookies Cup, il FIM CEV Repsol, Idemitsu Asia Talent Cup, Northern Talent Cup, Honda British Talent Cup e molti programmi nel Road to MotoGP ma la base della piramide è importante per riuscire a far correre molte persone e nelle stesse condizioni di competitività", ha dichiarato il capo della Dorna.

"Per noi questo è stato importante fin dall’inizio, per dare l’opportunità ai giovani piloti di correre con lo stesso materiale e le stesse possibilità. Voglio ringraziare la FIM, Ohvale e Pirelli, così come Motul che si è recentemente unita a noi come partner della serie”.

La soddisfazione di Giovanni Copioli


La FIM MiniGP World Series è un progetto che coinvolge direttamente le Federazioni nazionali. L’Italia, con la Federazione Motociclistica Italiana, è tra le prime nazioni ad essere parte integrante del progetto attraverso la FIM MiniGP Italy Series, competizione che si inserisce a pieno titolo nel nostro Campionato Italiano Velocità Junior e nel più ampio percorso dei Pata Talenti Azzurri FMI", ha commentato il presidente FMI.

"Tutti stiamo lavorando affinché i giovani possano avere pari opportunità e questo percorso Road To MotoGP ne è la prova. La speranza per il futuro è di avere al mondiale MotoGP qualche giovane cresciuto proprio nella FIM MiniGP Italy Series”.

CIV Junior, cambia la sede dell’ultimo appuntamento stagionale

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi