Non c'è riposo per chi dovesse essere stanco nella Superbike MotoAmerica: dopo Road Atlanta la settimana scorsa, i piloti e le squadre sono già arrivati all'incontaminata zona del Barber Motorsports Park di Birmingham, in Alabama per il sesto round del campionato.

Come sempre accade in Alabama questo periodo dell'anno, alte temperature e umidità metteranno alla prova i piloti fisicamente, soprattutto nella classe Superbike con entrambe le gare in programma per domenica.

Il campione in carica Cameron Beaubier arriva al Barber Motorsports Park in testa al campionato. E anche se ha vinto sei gare, questa è la prima volta in tutta la stagione che arriva da leader. Il pilota Yoshimura Suzuki Roger Hayden è stato al comando all'inizio della stagione, prima di essere sorpassato dal quattro volte campione AMA Superbike Josh Hayes. Ora, dopo aver vinto sei delle ultime sette gare, Beaubier è finalmente in cima alla classifica di sette punti di vantaggio sulla Monster Energy Yamaha del compagno di squadra Hayes.

I due piloti Yoshimura Suzuki se la sono cavata bene nel Wisconsin con Hayden e il compagno di squadra Toni Elias entrambi autori di un secondo e di un quarto posto domenica scorsa. Arrivano in Alabama terzo e quarto in campionato, separati da cinque punti. Hayden è 27 punti dietro Beaubier con Elias che incalza il leader del campionato a 32 punti di distacco. Ma, come abbiamo visto per tutta la stagione, la serie è stata prevedibile solo nella sua imprevedibilità.

Josh Herrin, nel frattempo, ha cercato di accorciare di Claudio Corti nel campionato Superstock 1000 dopo la doppietta la scorsa settimana a Road America. Ma intanto Corti ha siglato due secondi posti, e ora Herrin è ora a 15 punti dietro l'italiano nella classifica di campionato Superbike generale e 17 punti dietro nella Superstock. Corti, intanto, ha già vinto quattro gare finora nella sua stagione d'esordio in MotoAmerica in sella all'Aprilia. Bobby Fong ha vinto due gare ed è terzo nel Campionato Superstock, otto punti dietro Herrin. I tre sono rispettivamente quinto, sesto e settimo nella classifica della serie Superbike.