Toni Elias e il suo compagno di squadra nel team Yoshimura Suzuki si sono spartiti le vittorie nelle due manche della Superbike Motoamerica al Barber Motorsports Park. Il leader della classifica Cameron Beaubier ha concluso al terzo posto in entrambe le gare. Il nostro Claudio Corti, invece, ha avuto un weekend non troppo fortunato con la sua Aprilia: incappato in una caduta in gara1, ha concluso ai piedi del podio gara2, con un quarto posto di classe e un ottavo posto nella generale. Corti è comunque terzo nella graduatoria assoluta delle Superstock.

Per Roger Hayden la vittoria della seconda manche è stata la fine di un incubo: era da parecchio che mancava l'appuntamento con il gradino più alto del podio: ben tre anni. In gara2 poi ha concluso in seconda posizione ad appena 126 millesimi dal suo compagno di squadra Toni Elias, finendo secondo per la quinta volta ques'anno.

La vittoria in gara1 è stata perentoria, nonostante la pressione di Elias, che ha concluso alle sue spalle a soli 2 decimi.

"Sono felice di questa vittoria", ha detto Hayden. "Era tanto che non vincevo (dalla gara al New Jersey Parl del 2013, ndr). Sono felice che la mia famiglia sia qui, è un momento speciale. Eravamo stanchi di arrivare sempre secondi!"

Per Elias la vittoria di gara2 è stata la quarta della stagione. "Dovevamo migliorare la trazione e lo abbiamo fatto oggi all'ultimo momento", ha detto Elias. "Sono felice. Stiamo facendo un ottimo lavoro. Ho fatto un errore in gara1 e Roger Hayden ha fatto una gran gara. Ma in gara2 non ho voluto sbagliare niente".

Il leader della classifica Superbike Cameron Beaubier ha concluso la giornata con due terzi posti e ora conduce l'assoluta con 4 punti di vantaggio su Hayden ed Elias.