La 8 ore di Suzuka è una di quelle che si possono definire gare leggendarie: valevole come terzo appuntamento stagionale del FIM Endurance World Championship, è giunta alla 39a edizione. Nel suo albo d'oro c'è eprsino Valentino Rossi, ma l'elenco dei piloti iridati che hanno vinto sull'"otto volante" è lungo: Wayne Gardner, Wayne Rainey, Eddie Lawson, Mick Doohan, ma anche Fred Merkel, Scott Russell, Doug Polen, Colin Edwards, Carlos Checa e Jonathan Rea.

La gara prenderà il via domenica 31 luglio alle 4:15 ora italiana per concludersi alle 12:45 e sarà trasmessa in diretta su Eurosport2.

Nel 2015 Yamaha ha vinto la 8 Ore di Suzuka con il due piloti della scuderia Monster Tech3, Bradley Smith e Pol Espargaro insieme a Katsuyuki Nakasuga. Il più giovane dei fratelli nella classe regina quest’anno proverà ad imporsi ancora in giappone nella scuderia dei tre diapason con Nakasuga e il pilota del mondiale Superbike Alex Lowes. A causa del fitto programma di appuntamenti del MotoGP il pilota spagnolo non ha partecipato a tutti i test antecedenti l’importante gara di regolarità nipponica.

La scuderia Honda, Musashi RT Harc-Pro, presenta una line up composta da Takumi Takahashi affiancato da Michael van der Mark e dall'ex campione del mondo della MotoGP Nicky Hayden.

Dominique Aegerter, scuderia CarXpert Interwetten Moto2, già uno dei protagonisti a Suzuka,  correrà per la terza volta dopo i podi delle precedenti edizioni. Sarà nella scuderia F.C.C TSR Honda affiancato dal pilota WorldSSP P.J Jacobsen.

L’ex pilota della classe intermedia Gino Rea, invece, sarà con uno degli attuali protagonisti della cilindrata 600cc: Ratthapark Wilairot del team Idemitsu Honda Team Asia vestendo i colori TOHO Racing Honda. Infine, partecipante alla prestigiosa corsa anche Anthony West, l’ex pilota Kawasaki nella classe MotoGP, con il team Akeno su Yamaha R1.

Al via anche quattro italiani: Niccolò Canepa, con Yamaha GMT94, Gianluca Vizziello, al debutto a Suzuka su Kawasaki #8 Team Bolliger Switzerland, Emiliano Bellucci, su Kawasaki #46 Flembbo Leader Team, e collaudatore  Daniele Veghini con un'Aprilia RSV4 del Team Sugai Racing Japan.