L’emergenza sanitaria per il Coronavirus continua a far spostare i calendari sportivi. Questa volta è il CEV a doversi adeguare.

Dopo la cancellazione della prima tappa ad Algarve, in Portogallo, ora anche il round in programma sul circuito Ricardo Tormo di Valencia è stato annullato e rimandato a data da destinarsi.

L'obiettivo è tornare a correre


La gara - che avrebbe dovuto essere la prima della stagione per il campionato spagnolo - era in programma per il weekend del 23-24 maggio. Ma considerando l’attuale situazione internazionale, era impossibile prevedere lo svolgimento della gara di qui a poco più di un mese.

La Federazione Motociclistica Internazionale ha annunciato la cancellazione della data e – se non sarà possibile ricollocarla prima – la tappa di Valencia si svolgerà sabato 7 novembre, ovvero nello stesso weekend dell’ultimo round del mondiale Junior Moto3 in programma per domenica 8 novembre.

“L’emergenza per la pandemia e le restrizioni che ne derivano hanno già obbligato a modificare una data nel calendario 2020, ovvero quella in programma dell’Algarve”, spiega la FIM. “Ma nonostante tutte le sfide che stiamo affrontando in questo momento, tutti gli attori coinvolti nel campionato CEV vogliono sottolineare che la volontà di tornare a correre – quando sarà sicuro farlo – rimane una priorità”, continua la nota stampa della Federazione Internazionale.

Il calendario


Il calendario attuale del CEV prevede ora il primo round sul circuito di Barcellona, in Catalunya, per il weekend del 13-14 giugno.

4 giugno - Circuit de Barcelona-Catalunya - Spagna
5 luglio - Circuito do Estoril - Portogallo
19 luglio - MotorLand Aragón - Spagna
12 settembre - GP di San Marino e della Rivera di Rimini - Italia
11 ottobre - Circuito de Jerez – Ángel Nieto - Spagna
8 novembre - Circuit Ricardo Tormo -Spagna
TBA  - Autódromo Internacional Algarve - Portogallo
TBA - Circuit Ricardo Tormo - Spagna

Esclusiva, Locatelli: “Da sportivi, aspettiamo un’altra gara”