Anche il calendario del mondiale Endurance continua a modificarsi. Dopo l’annuncio della cancellazione della 8 Ore di Oschersleben, sostituita da una doppia tappa al Paul Ricard, e quindi con due 24 Bol d’Or nella stessa stagione, adesso l’emergenza per arginare il COVID-19 costringe a modificare anche la data della 8 Ore di Suzuka.

La nuova data


L’annuncio arriva dalla Federazione Motociclistica Internazionale che, insieme al promoter dell’EWC Eurosport Events e al circuito di Suzuka, Mobilityland, ha deciso di rimandare la gara, inizialmente prevista per il 19 luglio 2020, a una nuova data: domenica 1 novembre.

L'iconica competizione - gran finale del mondiale Endurance 2016/2017 - sarà dunque la sfida decisiva anche della stagione 2019/2020.

Le restrizioni all'ingresso alle frontiere attualmente in vigore in Giappone, infatti, rendono impossibile per Suzuka ospitare squadre e piloti provenienti da Paesi colpiti dal Coronavirus. Da sempre svolta in estate, sin dalla prima edizione nel 1978, la 8 Ore di Suzuka si terrà per la prima volta in autunno. 

Il gran finale a Suzuka


Come evento finale della stagione, la Otto Ore beneficerà del bonus del 150% dei punti.

La prossima gara in calendario sarà dunque la 24 Ore di Le Mans il 29 e 30 agosto seguita dal Bol d’Or, il 19 e 20 settembre, e la stagione si concluderà con il gran finale a Suzuka il 1 ° novembre.  

Solo poche settimane fa chi avrebbe mai immaginato che la Otto Ore di Suzuka avrebbe dovuto essere rimandata?” ha commentato il presidente della FIM Jorge Viegas. “Tuttavia, dobbiamo rimanere forti e fare tutto ciò che è in nostro potere per tornare alle corse, il più presto possibile, senza correre rischi inutili. Sono sicuro che i fedeli spettatori di Suzuka potranno godere di nuovo di un grande spettacolo e che questa iconica gara manterrà il suo posto speciale nel mondiale FIM Endurance”, ha concluso Viegas.

Altre modifiche in vista


"La crisi sanitaria globale, i vincoli logistici derivanti dalle restrizioni all'ingresso in Giappone e la nostra priorità di proteggere la salute di tutti i soggetti coinvolti nel mondiale Endurance, hanno reso necessario il rinvio della 8 Ore di Suzuka”, ha spiegato François Ribeiro, responsabile degli eventi di Eurosport.

“Per aiutare i team nella logistica nella fase di apertura della stagione 2020-2021 del mondiale Endurance, riporteremo la data della 8 Ore di Sepang a gennaio, se necessario, proprio in vista delle consuete prove prestagionali del mondiale Superbike e della MotoGP sul circuito", conclude Ribeiro.

Rossi e Leclerc: che gara (virtuale) sulle GT!