Avrebbe dovuto essere il primo round del CEV dopo la cancellazione delle tappe di Algarve e di Valencia ma in programma sul circuito di Catalunya per il weekend del 13 e 14 giugno è stato annullato e rinviato a data da definirsi per via del perdurare dell’emergenza sanitaria Coronavirus.

L’annuncio arriva dalla Federazione Motociclistica Internazionale, che insieme all’organizzazione del CEV ribadisce che “le competizioni sono la priorità assoluta per il 2020”

L'obiettivo è fare tutte le gare


Il comunicato sottolinea infatti che "il FIM CEV Repsol si sta impegnando al massimo per riprogrammare l’evento. 

“Il nostro obiettivo principale continua ad essere quello di svolgere l’intera stagione 2020”, continua la nota stampa. “Tuttavia, agiremo sempre in modo coerente con le politiche adottate dalle autorità sanitarie competenti e dai Governi al fine di assicurare salute e sicurezza a tutto il personale coinvolto nel campionato”, conclude la nota della Federazione Internazionale.

A questo punto, la prima gara in calendario per il CEV rimane quella del 4-5 luglio sul circuito dell'Estoril, che avrebbe dovuto essere di fatto il quarto round. Il CEV approderà con la sola Moto3 anche al GP di San Marino, nel weekend dell'11 e 12 settembre.

MotoGP, ecco come potrebbe essere il calendario 2020