Il campionato MotoAmerica partirà a fine maggio e questa è una bella notizia per i tifosi a stelle e strisce.

Dal 29 al 31, per la precisione. Teatro della prima sfida stagionale sarà il circuito di Elkhart Lake, situato nello stato dello Wisconsin. Sarebbe quasi tutto pronto ma... l’evento di disputerà a porte chiuse, ovvero, non saranno venduti biglietti e non ci sarà il pubblico in tribuna, né sulle colline, tantomeno nel paddock.

Il round di Road America rimarrà nella storia, perché non si era mai vissuta una situazione del genere sino ad oggi. In pista vedremo le cinque classi - Superbike, Supersport, Liqui Moly Junior Cup, Stock 1000 e Twins Cup - nei garage i tecnici si daranno da fare, però niente supporters: tutte la attività di festa e comunicazione previste prima della pandemia, saranno spostate in periodo dell’anno più favorevole.

Il Presidente della serie è molto fiducioso:Abbiamo lavorato parecchio - spiega Wayne Rainey - volevamo mantenere la data prefissata in origine, ma il Governatore dello Wisconsin ha esteso l’ordine di sicurezza nazionale sino al 26 maggio. Le gare non avranno il pubblico ma saranno trasmesse su Fox Sports e MotoAmerica Live+, in diretta e in replica. Nessuno di noi poteva immaginare di dover affrontare il Covid-19, da parte nostra ci siamo subito attivati per garantire le cose giuste ai piloti e ai team, per mantenerli sani e salvi”.

A fine mese, vedremo quindi se qualche pilota sarà in grado di togliere il numero 1 a Cameron Beaubier, campione in carica e confermato nel team Yamaha Monster. Gli avversari più forti sono Toni Elias con la Suzuki, il compagno di squadra Bobby Fong, Mathew Scholtz, Jake Gagne e PJ Jacobsen.

MotoGP, Albani: “Misano riapre, il GP si farà, forse a porte chiuse”