Non ci si può più rilassare neanche in bici, perché si rischia di ricevere un colpo in testa con una pistola a pallini. E’ questo che deve aver pensato Miguel Duhamel dopo che qualcuno ha deciso di spararagli con una pistola BB.

Duhamel, primo canadese a laurearsi campione dell’AMA Pro Superbike (correva l’anno 1995) e plurititolato nella Supersport americana, stava pedalando vicino al Red Rock Canyon fuori Las Vegas, quando è stato colpito alla testa un proiettile BB da un’auto che lo ha affiancato.

Com'è andata


"Avevo un’auto alle mie spalle, come succede spesso, ma questa volta ho sentito uno sparo, come di una pistola ad aria compressa", ha raccontato Miguel Duhamel a FOX5 di Las Vegas.

Duhamel è rimasto ferito, perché il pallino è passato attraverso una presa d’aria del suo casco da bici, ed è penetrato nella pelle.

Duhamel non è riuscito a capire se il pallino fosse uscito o no, ed è andato subito all’ospedale, dove fortunatamente non gli sono state riscontrate ferite permanenti.

L’ex pilota canadese non è riuscito a prendere la targa della macchina, ma ha specificato che si trattava di una Nissan 200Z con una speciale verniciatura nera opaca. “Mi auguro per gli altri ciclisti, e per chi fa jogging, che queste persone non vadano in giro a sparargli così”, ha detto Duhamel.

86 vittorie e un mondiale


Duhamel è uno dei piloti AMA Superbike più vincenti nella storia della serie: oltre al titolo AMA Superbike conquistato nel 1995, ha anche vinto cinque volte la Daytona 200, cinque volte il titolo AMA Supersport e due volte il titolo AMA Formula Xtreme, collezionando un totale di 86 vittorie in carriera in AMA Pro Racing, alle quali va aggiunto un titolo mondiale Endurance vinto nel 1992.

I fratelli Espargarò protagonisti dei test di Misano