Si è concluso il lungo primo weekend che ha visto i piloti del CEV impegnati sul circuito dell'Estoril.

In modo anomalo rispetto al solito, le prove sono iniziate sabato 4 luglio e soltanto nella giornata di oggi, martedì 7 luglio ci sono state le gare di Moto3 e Moto2 dove a trionfare è stato il nostro portacolori Yari Montella, sia in Gara 1 che in Gara 2 mettendo in riga tutti gli avversari.

La gara della Moto3


Per quanto riguarda la categoria minore del CEV, Campionato europeo di velocità, a vincere è stato lo spagnolo Xavier Artigas in sella alla Honda del Leopard Impala Junior. A seguire una doppietta di spagnoli che hanno colorato di giallo- rosso il primo podio della stagione: secondo è arrivato Pedro Acosta e terzo Adrian Fernandez. Al quarto posto il team SIC58 Squadra Corse ha visto il suo alfiere Josè Garcia arrivare davanti a Daniel Holgado Miral e a David Salvador.

Per trovare il primo italiano in classifica dobbiamo scendere fino alla tredicesima posizione con Nicholas Spinelli in sella alla KTM del team Reale Avintia MTA Junior, mentre Filippo Palazzi, Raffaele Fusco e Leonardo Taccini non hanno portato a compimento la gara.

Per Palazzi un problema durante il giro di ricognizione lo ha visto costretto a partire dalla pit lane, mentre Taccini è stato fautore di un incidente che lo ha costretto, alla fine a ritirarsi.

La gara della Moto2


Se in Moto3 non è andata proprio bene per i nostri italiani, a portare in alto il tricolore nella categoria di mezzo c'ha pensato invece Yari Montella con una super doppietta in Gara 1 e Gara 2 più la pole position in qualifica. Yari ha già avvisato i suoi avversari e quest'anno ne vedremo delle belle.

Il pilota del team Ciatti Speed Up è andato a vincere davanti a Niki Tuuli e all'altro italiano Alessandro Zaccone portacolori del team Promoracing. La classifica della Gara 2 ha visto poi in quarta posizione Alejandro Medina, Xavi Cardelus è arrivato quinto mentre il giapponese Taiga Hada sesto.

A chiudere la top ten Piotr Biesiekirsk, Adam Norrodin, Fermin Aldeguer e Alex Toledo. Per l'Italia da segnalare la tredicesima posizione di Mattia Rato e la quindicesima di Alessandro Zetti.

L'IDM e Alex Polita pronti alla ripartenza