Un mese esatto dopo il secondo round disputato a Road America, il MotoAmerica riparte da Atlanta per il round 3 del campionato, sempre con la presenza del pubblico, diversamente da quanto succede in Europa con gli spalti vuoti.

Cameron Beaubier riparte da Road Atlanta per dimenticare il mezzo passo falso a Road America 2, la scivolata quando era in testa alla gara che ha regalato la vittoria a Bobby Fong con la Suzuki M4 Ecstar. Il campione in carica ora ha solamente 9 punti di vantaggio sul suo diretto inseguitore, il compagno di team Jake Gagne.

Il tracciato di Road Atlanta è terreno di caccia dei due sfidanti per il titolo negli ultimi anni, ovvero Cameron Beaubier e Toni Elias. Toni ha estremamente bisogno di punti in questo fine settimana considerando il doppio zero di Road America 1 e le due top 10 di Road America 2. Le ultime 4 gare disputate sul tracciato di Road Atlanta hanno detto però che Toni Elias ne ha vinte 3 pareggiando il conto con Beaubier a quota 5 successi sul tracciato della Georgia.

Una striscia vincente come questa potrebbe permettere all’ex campione Moto2, attualmente 11° in classifica a -53 da Beaubier, di scalare qualche posizione in classifica dopo un esordio disastroso a Road America 1, con un doppio zero contro la doppietta perentoria di Beaubier.

Con tre podi in 4 gare, Jake Gagne è secondo in campionato a 9 punti da Beaubier grazie anche allo zero del suo “capitano” nell'ultima gara. Al terzo posto in classifica c’è Bobby Fong con la prima Suzuki M4 Ecstar grazie alla prima vittoria in carriera in Superbike proprio in Gara 2 ad Elkhart Lake.

Al quarto posto in classifica c’è una delle sorprese del campionato, Kyle Wyman con la Ducati V4R del team KWR con due podi su 4 gare fin qui disputate dopo due ottimi risultati a Road America 1. Dietro di lui la BMW S1000RR di Josh Herrin, un altro pilota che ha iniziato nel migliore dei modi il campionato.

Nonostante siano stati disputati appena due round del campionato, la competizione è serrata e Road Atlanta può essere un banco di prova importante per la caccia al titolo. Chi uscirà in vetta, avrà già metà titolo in tasca.

Road Atlanta in numeri


La prima gara disputata a Road Atlanta si è tenuta nel 1980 e a vincere fu quello che poi avrebbe colto 4 titoli mondiali in 500, Eddie Lawson. Nel 1971 invece si è disputata in assoluto la prima gara nazionale AMA, vincitore Kel Carruthers.

Grazie alle tre vittorie su 4 gare in questo inizio di stagione, Cameron Beaubier è a quota 41 successi nell’AMA. Il pilota Yamaha è al terzo posto all time dietro a Mat Mladin (82) e Josh Hayes (41) mentre il secondo pilota più vincente in attività è Toni Elias con 32 successi.

Il record della pista appartiene ancora a Garrett Gerloff con il suo 1’23”844 fatto registrare nella Superpole dello scorso anno.

Nel round dello scorso anno Beaubier ed Elias si sono divisi la posta in palio. Beaubier ha battuto Elias di 2”7 in gara-1 mentre Elias ha vinto  Gara 2 davanti a Scholtz. Beaubier in entrambe le gare è stato l’unico a girare sul passo del 24, girando in 1’24”882 in Gara 1 e 1’24”887 in Gara 2.