Il MotoAmerica non si ferma per la prima volta in questa stagione. Dopo le due gare in Georgia sul tracciato di Road Atlanta, Beaubier e soci sono pronti a spostarsi subito in Pennsylvania per il quarto round della stagione sul tracciato di Pittsbourgh.

Dopo l’errore costatogli Gara 2 a Road America, Cameron Beaubier è ripartito subito alla grande nelle due gare in Georgia vincendole entrambe non senza qualche grattacapo creatogli dal suo compagno di box nonchè inseguitore diretto in classifica Jake Gagne.

Con la doppietta a Road Atlanta, Beaubier sale al secondo posto all time dei pluri vittoriosi nell’AMA avendo sorpassato Josh Hayes. Mat Mladin è irraggiungibile in testa alla classifica ma Cameron può ancora migliorare il suo score.

Le due Yamaha Attack Performance hanno fatto il vuoto in classifica generale con il terzo, Matthew Scholtz a quasi 50 punti da Beaubier e 30 da Gagne. Sembra un affare in famiglia Yamaha Attack Performance la lotta al titolo americano 2020 ma mancano ancora molti appuntamenti da qui a fine stagione e tutto può ancora succedere.

Gagne è reduce da un doppio secondo posto dietro al suo capitano Beaubier ma come dichiarato dallo stesso Cameron al termine di Gara 2 “sta diventando sempre più veloce” a testimonianza di quanto la sfida in famiglia sia più tirata che mai.

Sorprese e desideri di rivalsa


Sorpresa del weekend in Georgia è la terza Yamaha in pista, quella di Matthew Scholtz. Con un doppio terzo posto, il sudafricano si è portato al terzo posto anche in classifica generale davanti alle due Suzuki di Fong ed Elias, la sorpresa in negativo di questo inizio di stagione e lontanissimo dagli standard dello scorso anno.

Due che hanno voglia di rifarsi in Pennsylvania dopo un weekend non proprio esaltante sono Kyle Wyman e Josh Herrin. Problemi tecnici hanno tarpato le ali ai due piloti che fino alla tappa georgiana stavano disputando un buon inizio di campionato. Andrà il riscatto a Road Atlanta?

La prudenza non è mai troppa: MotoAmerica chiude (ancora) le porte