E' stata una bellissima gara quella che si è svolta, oltre che per i piloti del Motomondiale, anche per i piloti della Red Bull Rookies Cup sul circuito austriaco.

Se il risultato è stato lo stesso sia in Gara 1 che ha visto i giovanissimi piloti impegnati nel sabato pomeriggio del Red Bull Ring che in Gara2, le scintille e la bagarre non sono mancate.

Podio tutto spagnolo


Il podio, come già detto, è stato le stesso in entrambe le gare ed ha visto Pedro Acosta, David Muñoz, Daniel Holgado sul primo, secondo e terzo gradino con David Alonso quarto. In entrambe le situazioni, il divario tra le KTM RC 250 R è stato risicato con meno di mezzo secondo a coprire il quartetto.

Per tutti i giri a disposizione si è creato un enorme gruppo di testa con nessun pilota che è riuscito ad andare in fuga. Acosta ha corso nel gruppo di testa per tutto il tempo e ha fatto un ultimo giro perfetto.

GP Austria, Dovizioso come Lorenzo: divorzio e vittoria a Spielberg

I portacolori italiani


Nonostante sul podio sia sventolata la bandiera spagnola, in pista hanno corso anche due portacolori italiani, ovvero Matteo Bertelle e Luca Lunetta.

Per il primo le due gare non sono andate male e a fine weekend Bertelle si trova al quinto posto della classifica generale con un totale di 15 punti, mentre Lunetta sia in gara1 che in gara2 non è riuscito ad accumulare punti validi per il campionato.

Al momento è Pedro Acosta a trovarsi in vetta alla classifica generale con punteggio pieno (50 punti) racimolati dalle due vittorie conquistate a Spielberg.

I pilotini della Red Bull Rookies Cup torneranno in pista questo weekend ancora una volta insieme al Motomondiale al Red Bull Ring.

MotoGP: Zarco e Morbidelli convocati dal FIM Steward Panel