Honda e Ducati sembrano le rivali più accreditate per il titolo 2020. Almeno questo è emerso dopo i primi due triple header stagionali che hanno visto 3 vittorie a testa per Ducati (Bridewell, Iddon e Brookes) ed Honda (doppio Andrew Irwin, Glenn Irwin).

Anche il round di Snetterton è stato pregno di spettacolo e di colpi di scena a ripetizione. Sembra di vedere una replica del Mondiale MotoGP 2016 con una serie di vincitori diversi nelle prime gare della stagione. Ed effettivamente così è perché in questo round a centrare le vittorie sono stati Christan Iddon, alla prima vittoria nel BSB, Josh Brookes e Glenn Irwin che così consolida la leadership in campionato davanti al rider del team Oxford Ducati Tommy Bridewell.

Finalmente Iddon! 


Nella prima, drammatica gara, è Iddon a centrare il primo successo in carriera nel BSB dopo tanti anni di militanza nel campionato inglese. Drammatica per le cadute, senza conseguenze, di Buchan, poleman, e soprattutto di Andrew Irwin che nel post gara di Donington aveva detto di vedere se la Honda si sarebbe adattata a piste diverse dal National. Glenn Irwin chiude quarto dietro anche a Brookes e Bridewell portando a 73 i punti in classifica. 

Il ritorno di Brookes 


Ducati veramente on fire sul breve tracciato di Snetterton. Gara-2 viene vinta dal team mate di Iddon Josh Brookes, peraltro ex campione BSB, davanti a Glenn Irwin e Tommy Bridewell. Buchan ed Andrew Irwin ancora out come in gara-1, soprattutto clamorosa la caduta ancora una volta di Andrew che si allontana in classifica dal fratello Glenn. Weekend fin qui disastroso per il più giovane dei fratelli Irwin, dopo l'exploit di Donington.

A dispetto di quanto visto sul National di Donington, la Suzuki conferma quanto di buono fatto vedere due settimane fa ma soprattutto si rivede lo squadrone BMW. Ray 5° in gara-1 e Mossey 9° in gara-2 riportano in top 10 la S1000RR. 

Honda ritorna protagonista 


A fermare il momentum di Ducati a Snetterton ci pensa Glenn Irwin che piazza la prima vittoria del 2020 nell’ultima gara del weekend che gli permette di consolidare la leadership del campionato dopo soli due appuntamenti. Glenn domina la gara passando sul traguardo con 1”1 di vantaggio su Bridewell e 1”4 su Iddon. Andrew Irwin limita i danni di un weekend disastroso con l’8^ posizione finale ad oltre 6 secondi dal fratello. In mezzo ai due piloti Honda anche Jackson, Brookes, Tarran Mackenzie ed O’Halloran. 

Ray, come in gara-1, migliore dello squadrone BMW con la nona posizione davanti alla sua ex moto, la Suzuki Buildbase guidata da Kyle Ryde a chiudere la top 10 della terza gara.

La classifica dopo Snetterton 


Glenn Irwin (Honda Racing) - 118

Tommy Bridewell (Oxford Products Racing Ducati) - 95

Christian Iddon (VisionTrack Ducati) - 86

Josh Brookes (VisionTrack Ducati) - 82

Jason O'Halloran (McAMS Yamaha) - 65

Andrew Irwin (Honda Racing) - 58

Tarran Mackenzie (McAMS Yamaha) - 56

Lee Jackson (Massingberd-Mundy Kawasaki) - 52

Kyle Ryde (Buildbase Suzuki) - 44

Bradley Ray (SYNETIQ BMW) - 30