Weekend incandescente sulla pista di Aragon con il penultimo round del CEV, che ha offerto due giornate fitte di gare.

Izan Guevara ha fatto piazza pulita di risultati nelle gare del mondiale Junior Moto3 mentre Alessandro Zaccone e Yari Montella hanno condiviso le vittorie dell’Europeo Moto2.

Una giornata che ha visto anche Zonta van den Goorbergh estendere la sua serie di vittorie consecutive nella European Talent Cup. Come nelle migliori sceneggiature, tutti i campionati restano aperti e i titoli si assegneranno nel prossimo e ultimo round sul Circuito Ricardo Tormo di Valencia il 31 ottobre e il 1° novembre.

La doppietta di Guevara in Moto3


Tutti gli occhi erano puntati su Izan Guevara nel mondiale Junior Moto3: nella gara di sabato con una incredibile rimonta dalla 22esima posizione in griglia, lo spagnolo del team Openbank Aspar Team ha inanellato sorpassi fino a conquistare la vittoria, prendendo massimo dei punti davanti a Pedro Acosta in una battaglia fino all'ultimo giro. Jose Julian Garcia, alfiere del team SIC58 Squadra Corse, ha siglato il terzo podio consecutivo mentre il leader del campionato Xavier Artigas è stato costretto a subire una penalità sul giro lungo per un'infrazione alla procedura di griglia. Dopo aver combattuto per tornare in testa, è stato costretto ad accontentarsi del quinto posto.

In gara2, Guevara ha intrapreso un'altra missione di recupero scattando sempre dall'ottava fila. La sua gara è quasi finita dopo una collisione con il compagno di squadra Daniel Holgado, entrambi larghi alla curva 12. Guevara ha recuperato ed è arrivato ad ingaggiare un duello serrato per la vittoria con Xavier Artigas: il sedicenne si è imposto al fotofinish per colmare il divario in campionato. Alle spalle di Guevara e Artigas, David Salvador è tornato sul podio per la prima volta da Portimao, con Holgado quarto dopo che Garcia è stato retrocesso di una posizione per aver superato il track limit nell'ultimo giro. In zona punti l’italiano Leonardo Taccini.

Il campionato vede Artigas leader con soli 10 punti di vantaggio su Guevara e 41 su Garcia. Matematicamente in corsa anche Pedro Acosta, a -42, con 50 punti ancora da assegnare nelle due gare di Valencia in programma nel weekend del 31 ottobre-1 novembre.

La Moto2 parla italiano


Poco prima di gara1 ha iniziato a piovere e il leader del campionato Yari Montella, alfiere del Team Ciatti - Speed ??Up, è caduto nel giro di riscaldamento: una collisione con Alejandro Medina ha eliminato entrambi i piloti prima ancora che la gara fosse iniziata. In gara, bello il confronto tra Alessandro Zaccone e Niki Tuuli, compreso il contatto tra i due alla curva 1 che ha quasi spodestato il finlandese. Zaccone ha strappato la vittoria alla fine per soli 59 millesimi su Tuuli. Xavi Cardelus ha siglato il suo primo podio nel 2020.

In gara2 i protagonisti del campionato si sono affrontati scambiandosi giri veloci in un finale al cardiopalmo. Ancora una volta, tutto si è risolto all'ultima curva con Montella che si è intrufolato all'interno di Tuuli per ottenere una vittoria importante, riprendendosi dalla sua delusione in gara1 ed estendendo il suo vantaggio in campionato a 23 lunghezze. Zaccone ha completato il podio con un terzo posto ed è terzo anche nella serie continentale, a 41 punti dalla vetta, con 50 ancora da assegnare.

Toledo nella Stock 600


Nella classe Stock 600, che si schiera insieme alla Moto2, doppietta per lo spagnolo Alex Toledo, che ha guadagnato punti importanti sul connazionale Fermin Aldeguer, nono in gara1 e secondo in gara2, e ora leader con soli 6 punti di vantaggio proprio su Toledo. L’austriaco Andreas Kofler ha chiuso terzo in gara1, il tedesco Leon Orgis ha acciuffato il podio in gara2.

European Talent Cup: van der Goobergh fa poker


Il titolo della European Talent Cup poteva già essere assegnato, ma Zonta van den Goorbergh ha assicurato che la battaglia continuerà a Valencia, mettendo il sigillo alla sua quarta vittoria consecutiva. Van den Goorbergh ha prevalso su David Alonso, secondo al traguardo, ma in vantaggio ancora di 28 punti nei confronti del rivale olandese. Terzo il compagno di squadra di Alonso, Ivan Ortola, alfiere del team Openbank Aspar Team, mentre con il quarto posto Alberto Ferrandez è uscito dalla contesa per il titolo.

Come anticipato, la stagione 2020 del FIM CEV Repsol si concluderà con due giorni di gare consecutive sul Circuito Ricardo Tormo di Valencia il 31 ottobre e il 1° novembre, con tutti e tre i titoli da decidere.

MotoGP, Chicho Lorenzo su Rossi: “Il più scorretto fuori e dentro la pista”