E’ finito con la conferma di Ducati come miglior moto del lotto il pazzo BSB 2020. Josh Brookes è il successore di Scott Redding nell’albo d’oro del campionato inglese e per l’australiano si tratta del secondo titolo in carriera nella terra di Albione.

L’ultimo, deserto, round della rimaneggiata stagione 2020 è stato forse il più “lineare” di tutta la stagione. C’era in ballo il titolo, è vero, ma non è successo nulla di eclatante rispetto ai round precedenti con vincitori diversi e carte in tavola sparigliate.

Forse solo Gara 1 di sabato ha messo un po’ in discussione la questione titolo con la vittoria di O’Halloran ed il contemporaneo quarto posto di Brookes, ma una doppietta dello stesso Brookes (5 vittorie stagionali) nelle gare della domenica ha portato tutto a favore dell’australiano del team VisionTrack Ducati. 

Menzione speciale in stagione per la nuova Honda che, portata in pista dai fratelli Irwin, ha potuto lottare quasi fino alla fine per la conquista del campionato. Glenn Irwin ha chiuso al quarto posto con non pochi rimpianti per i due errori che gli sono costati punti importanti in ottica titolo. 

Gara 1


La prima gara dell’ultimo round stagionale si apre con una perentoria vittoria di Jason O’Halloran. L’australiano ha compiuto la manovra decisiva su Iddon, in quel momento al comando della gara, al penultimo giro e tagliando il traguardo davanti all’inglese con quasi 2” di vantaggio. Completa il podio l’altro alfiere McCams Yamaha Tarran MacKenzie mentre Josh Brookes è solo quarto con Glenn Irwin che chiude ancora più indietro rispetto ai quattro in lotta per il titolo.

Classifica di Gara 1

Jason O'Halloran (McAMS Yamaha)
Christian Iddon (VisionTrack Ducati) +1.877s
Tarran Mackenzie (McAMS Yamaha) +2.075s
Josh Brookes (VisionTrack Ducati) +3.055s
Danny Buchan (Rapid Fulfillment FS-3 Kawasaki) +3.667s
Glenn Irwin (Honda Racing) +4.479s
Andrew Irwin (Honda Racing) +4.787s
Lee Jackson (Rapid Fulfillment FS-3 Kawasaki) +4.845s
Tommy Bridewell (Oxford Products Racing Ducati) +5.899s
Gino Rea (Buildbase Suzuki) +6.134s

Gara 2


Nella prima delle due gare domenicali cambiano le carte in tavola e cambia anche il podio rispetto alla gara del sabato. Josh Brookes comanda la gara dall’inizio alla fine tagliando il traguardo con oltre 1” di vantaggio sul connazionale O’Halloran ed il compagno di box Iddon riprendendosi i punti persi in gara-1 dall’australiano di casa Yamaha McCams. Gara no per Tarran MacKenzie che cade dando addio ai suoi sogni di gloria. Il migliore dei fratelli Irwin è Andrew con la quarta posizione mentre Glenn è solo 12°. Il titolo quindi è una questione australiana tra Brookes ed O’Halloran. 

Classifica di Gara 2 

Josh Brookes (VisionTrack Ducati)
Jason O'Halloran (McAMS Yamaha) +1.085s
Christian Iddon (VisionTrack Ducati) +10.880s
Andrew Irwin (Honda Racing) +16.097s
Lee Jackson (Rapid Fulfillment FS-3 Kawasaki) +16.246s
Luke Mossey (Rich Energy OMG Racing BMW) +16.523s
Danny Buchan (Rapid Fulfillment FS-3 Kawasaki) +16.590s
Peter Hickman (Global Robots BMW) +17.889s
Gino Rea (Buildbase Suzuki) +17.964s
Tommy Bridewell (Oxford Products Racing Ducati) +19.935s

Gara 3


Terza ed ultima gara della stagione. Brookes o O’Halloran per il titolo inglese? La risposta a questa domanda la dà l’australiano di Ducati replicando la gara precedente conducendola dall’inizio alla fine e tagliando il traguardo con quasi 6 decimi di vantaggio sul figlio d’arte Tarran MacKenzie ed 1”3 sul connazionale O’Halloran. Iddon chiude quarto ma staccatissimo dal podio (quasi 9”) e con questo risultato Brookes si laurea per la seconda volta vincitore del BSB a 5 anni di distanza dal suo primo titolo (2015, Milwaukee Yamaha). O’Halloran è vice campione ed il podio del campionato è completato da Iddon. Glenn Irwin chiude 11° la gara e quarto in classifica ma mai in condizione di giocarsi il campionato.

Classifica di Gara 3 

Josh Brookes (VisionTrack Ducati)
Tarran Mackenzie (McAMS Yamaha) +0.578s
Jason O'Halloran (McAMS Yamaha) +1.339s
Christian Iddon (VisionTrack Ducati) +8.816s
Andrew Irwin (Honda Racing) +8.882s
Danny Buchan (Rapid Fulfilment FS-3 Kawasaki) +9.042s
Tommy Bridewell (Oxford Products Racing Ducati) +17.660s
Peter Hickman (Global Robots BMW) +17.827s
Lee Jackson (Rapid Fulfilment FS-3 Kawasaki) +17.891s
Gino Rea (Buildbase Suzuki) +18.028s

Classifica finale di campionato


Josh Brookes (VisionTrack Ducati) 288
Jason O'Halloran (McAMS Yamaha) 267
Christian Iddon (VisionTrack Ducati) 258
Glenn Irwin (Honda Racing) 226
Tarran Mackenzie (McAMS Yamaha) 215