Dopo una breve parentesi nelle road races, Alessandro Polita ha trovato la propria dimensione nell'IDM Superbike, dove milita da un paio di stagioni come portacolori del team Honda Holzhauer. In questo 2020 il pilota di Jesi ha vissuto un'annata complicata per via della mancanza di test e della moto completamente nuova, ma non ha perso l'ottimismo in vista di un possibile 2021 da grande protagonista.

"Abbiamo fatto il possibile"


Com'è andata questa stagione nell'IDM Superbike?

Dopo i primi test ci aspettavamo di essere meno in difficoltà, anche se siamo sempre rimasti con i piedi per terra e consapevoli che sarebbe stato tutto nuovo. Lo sviluppo della moto è partito quasi da zero e anche il mio compagno di team Julian Puffe ha faticato molto, ma per quel che mi riguarda, tutto sommato sono contento della mia annata e solo ad Hockenheim abbiamo vissuto un weekend davvero negativo. Anche rispetto alle Honda degli altri campionati non siamo andati male considerando quello che avevamo a disposizione”.

Quanto è stato difficile lo sviluppo della nuova Honda CBR1000RR-R?

E' stato complicato perchè non ci sono stati molti test durante l'anno, ma siamo soddisfatti del lavoro svolto. Abbiamo fatto il possibile con ciò che avevamo a disposizione e abbiamo lavorato duramente. Gli ultimi test sono stati pochi giorni fa al Mugello, dove abbiamo provato qualche nuova soluzione in vista del 2021”.

"Folger velocissimo. Nel 2021 puntiamo ai primi tre posti"


Cosa ci puoi dire della stagione di Jonas Folger?

Jonas è un pilota dall'infinita esperienza, con un grande talento ed una visione di gara incredibile, oltre ad essere una bella persona al di fuori della pista. Inoltre ha avuto il pieno appoggio da parte di Yamaha, che sicuramente gli ha fornito un pacchetto davvero competitivo”.

Cosa ne pensi del calendario 2021 dell'IDM?

Se tutto andrà per il meglio dal punto di vista della pandemia, l'anno prossimo avremo un bel calendario con tante piste che mi piacciono. Correremo anche a Schleiz, che è una delle mie piste preferite e ricorda molto i tracciati stradali, su cui ho gareggiato per un breve periodo”.

Che obiettivo ti poni per la prossima stagione?

Dobbiamo continuare a sviluppare la moto e l'obiettivo sarà di chiudere la stagione nei primi tre posti. Sappiamo di poterci riuscire, ma non sarà facile visto il livello del campionato”.

MotoAmerica: c'è il calendario provvisorio per il 2021