Kohta Nozane ha concluso con una vittoria la grande stagione 2020 nell'All Japan Superbike. Il portacolori del team Yamaha Factory Racing, già laureatosi campione dopo gara 1, ha trionfato sul circuito di Suzuka grazie ad una condotta di gara magistrale. 

Nelle prime tornate il 25enne di Chiba è rimasto alle spalle di Ryuichi Kiyonari, per poi sopravanzarlo insieme a Nakasuga e dar vita ad un duello in casa Yamaha, conclusosi anzitempo per la caduta del nove volte campione. Nozane ha così vinto in solitaria davanti allo stesso Kiyonari e a Kazuki Watanabe sulla Suzuki Yoshimura.

Grandi cambiamenti in ottica 2021


La stagione 2021 dell'All Japan Superbike non vedrà quindi al via il proprio campione, che passerà nel mondiale di categoria. Ci sarà invece l'ormai 39enne Katsuyuki Nakasuga, vero e proprio specialista nella terra del Sol Levante, che andrà a caccia del decimo titolo giapponese seppur senza il team ufficiale Yamaha.

Yoshimura, squadra di riferimento in Giappone per la Suzuki, sarà al via dell'intera stagione del mondiale Endurance EWC grazie all'accordo con il Suzuki Endurance Racing Team, confermando anche il proprio impegno in patria.

CEV Valencia: Yari Montella campione in Moto2, Guevara vince in Moto3