Uno degli esordienti più attesi di questo 2021 del British Superbike sarà Rory Skinner, che correrà in sella alla Kawasaki dell'FS-3 Racing, compagine di riferimento della Casa di Akashi nel campionato d'Oltremanica. Il giovane talento scozzese arriva nel BSB dalla porta principale, dopo essersi laureato campione in Supersport.

La vittoria nel 2020 è arrivata con due gare d'anticipo, dopo una stagione che l'ha visto dominare in lungo e in largo. Nelle dodici manche disputate, infatti, il 19enne di Perth ha collezionato ben dieci vittorie ed un secondo posto, con un solo ritiro in Gara 1 a Donington Park sotto la pioggia alla guida della Yamaha R6 dell'Appleyard Macadam Racing.

"Spero di rivedere i fan sulle tribune"


Ripensando al 2020, Skinner ha ammesso di aver provato le più grandi emozioni della sua carriera: "Non penso di avere una gara preferita, perchè sono state tutte belle e gratificanti. Dovendone scegliere una, dico Gara 2 a Donington, quando ho conquistato il titolo vincendo anche la gara. Tagliare il traguardo con gli uomini al muretto box che esultavano, è stata una delle emozioni più grandi che abbia mai provato".

"Sono felice di aver vinto con un round di anticipo - ha aggiunto lo scozzese - perchè così sono riuscito a godermi al massimo le ultime manche. E' stata una grande stagione e sono orgoglioso di essere parte integrante del paddock del BSB. Spero che questo 2021 possa essere altrettanto ricco di soddisfazioni anche in Superbike e, soprattutto, mi auguro di rivedere i fan sulle tribune".

Ducati BSB, Christian Iddon: “Sono contento dei miei risultati”