Il MotoAmerica fa acquisti. Nel 2021 esordirà nella classe Superbike il pilota Jason Aguilar, con una struttura propria. Il ventiquattrenne di Placentia - di chiare origine ispaniche - correrà per il team Riderzlaw Aguilar Racing, portando in gara una Yamaha R1.

La squadra sarà in parte supportata da Westby Racing, formazione che ha schierato Niccolò Canepa a Laguna Seca. Per Jason, campione Superstock 600 2017 e protagonista in Supersport nella passata stagione, si tratterà di una chance importante, perché potrà misurarsi con avversari che hanno corso in diverse competizioni internazionali. 

La R1 è la moto da battere, malgrado il campionato abbia perso Cameron Beaubier, partito alla volta del Motomondiale. Il californiano era il gatto, i topi ballavano quando potevano. Adesso lo scenario cambia totalmente e saranno diversi i nomi che si giocheranno il titolo finale.

Aguilar: "Farò tutto in proprio"


Rivali di livello, vogliosi di vincere ancora. Parliamo di Elias, Herrin e Gagne, per esempio. Jason non ha paura ed è già carico a 1000: "Sono eccitato, non vedo l'ora di iniziare - il suo entusiasmo - perché ho sempre desiderato correre nella Superbike americana. So che dovrò imparare tante cose nuove, mi rendo conto che facile non sarà, però voglio fare come Kyle Wyman, che gareggia per una squadra sua e fa le cose in proprio. In questo modo, vinsi la Superstock nel 2017. Mi occuperò di tanti aspetti, che vanno da quello logistico alla comunicazione, dal reperimento di sponsor, agli allenamenti. Si tratterà di un grosso ed interessante impegno, voglio sfruttare la buona relazione che ho con Yamaha".

Kevin Schwantz su Brivio: "Posizione difficile da ereditare"