La situazione economica del team Ten Kate non è rosea, con la squadra olandese che, almeno per il momento, non ha confermato l'impegno in Superbike ma soltanto quello in Supersport con Aegerter e Pratama. Uno scenario che ha costretto il loro pilota del 2020, Loris Baz, a guardare altrove per la stagione ormai alle porte.

Grazie anche ad un eventuale supporto da parte di Motul, sembrava che il francese potesse salire sulla Panigale V4-R del team Motocorsa dove è invece stato ufficializzato Axel Bassani, mentre la nota multinazionale specializzata in lubrificanti si sarebbe spostata su Tati Mercado, in dirittura d'arrivo con il team MIE Honda.

Un futuro in America


A questo punto, con le porte del mondiale ormai quasi chiuse, per Baz se n'è spalancata un'altra: quella del MotoAmerica. Il campionato organizzato da Wayne Rainey accoglierebbe volentieri il pilota di Sallanches, che costituirebbe un grande motivo d'interesse per una serie orfana della sua punta di diamante Cameron Beaubier, approdato al Motomondiale.

Loris correrebbe nel MotoAmerica Superbike con una Ducati supportata ufficialmente, percependo anche un buon stipendio e con tutte le carte in regola per occupare le primissime posizioni della classifica, come accaduto negli ultimi round del 2020 a Lorenzo Zanetti, la cui partecipazione è, invece, ancora in forse.

MotoAmerica: potere alle Harley, nasce la categoria "king of the baggers"