Per molti piloti, trovare una sella in vista della nuova stagione non è mai semplice. In seguito alla crisi causata dalla pandemia da Covid-19, poi, diverse squadre si sono ritrovate senza sponsor o con budget davvero limitato, dovendo così rivolgersi ad eventuali piloti paganti per poter restare all'interno del paddock.

Tra i piloti di alto livello rimasti senza una moto per la stagione ormai alle porte c'è anche Taylor Mackenzie, figlio dell'ex pilota Niall e fratello maggiore di Tarran, che dopo un 2020 estremamente complicato nel British Superbike con la BMW del TAS Racing, fortemente condizionato da un brutto infortunio, è ora alla ricerca di una moto per partecipare al campionato d'oltremanica.

BSB: Danny Kent torna in Superbike con Buildbase Suzuki

Un metodo alternativo per farsi conoscere


Il 27enne di Stirling ha pensato ad un metodo alternativo per attirare l'attenzione di eventuali squadre e trovare il budget necessario per correre: affidarsi a Youtube. Durante il lockdown, infatti, Taylor ha aperto il proprio canale, spiegando attraverso i video la sua situazione.

"Se non ti fai sentire spiegando ciò che stai passando, i team pensano che tu sia già tranquillo per la nuova stagione e non si interessano a te", ha spiegato Mackenzie. "Ho già vissuto una situazione simile nel 2018, ma ora è più difficile, perchè molti team non hanno budget. Spero di trovare una sella ed aiutare economicamente la squadra che mi affiderà una moto, attraverso i miei guadagni di YouTube".

BSB: primi giri sulla BMW M1000RR per Peter Hickman

Missione quasi compiuta


Evidentemente, i team sono rimasti colpiti dalla forza di volontà di Taylor, che dopo aver ottenuto buoni numeri sulla piattaforma di condivisione video, dove ora il suo canale conta oltre diecimila iscritti, ha iniziato ad entrare in contatto con diversi team della Superstock 1000 e, a breve, si scoprirà con quale squadra vedremo lo scozzese al via della stagione 2021.

National Trophy: Manuel Bastianelli nella nuova Superopen con Barni