Dopo la cancellazione della prima tappa, prevista circa un mese fa al Lausitzring, l'IDM Superbike ha finalmente iniziato la propria stagione 2021 con l'appuntamento alla Motorsport Arena di Oschersleben in cui, con un meteo inclemente e condizioni della pista particolari, sono andate in scena due gare sorprendenti.

Moser imprendibile in Gara 1


La prima delle due manche si è svolta la domenica mattina con partenza su pista umida a causa della pioggia scesa nelle ore precedenti, ma che si è andato via via ad asciugare con il passaggio delle moto in traiettoria. La contesa, in realtà, non ha avuto storia visto che, dopo aver sopravanzato nelle fasi iniziali Bastien Mackels, Marc Moser ha imposto un ritmo forsennato alla seconda parte di gara, andando a vincere con quasi 45 secondi di vantaggio sui più diretti inseguitori.

Alle spalle di un imprendibile Moser con Yamaha R1 troviamo altte due moto della Casa di Iwata, con Dominic Schmitter secondo ed il già citato Mackels terzo. In top five anche Julian Puffe e l'italiano Alessandro Polita con l'unica Honda al via, arrivati rispettivamente in quarta e quinta posizione in volata. Dal sesto posto in avanti, il distacco dal leader è stato addirittura superiore al minuto.

SBK Aragon: Redding azzecca le gomme giuste e vince in Gara 2

Gara 2: Mikhalchik torna alla vittoria


Dopo un 2020 passato a limitare i danni provando a contenere l'imprendibile Jonas Folger (e dopo una Gara 1 difficile), nella seconda gara del weekend, corsa nel primo pomeriggio, l'ucraino Ilya Mikhalchic è tornato alla vittoria in sella alla nuova BMW M1000RR supportata ufficialmente.

Il numero 37 ha vinto con nove secondi di vantaggio su due volti noti del motociclismo mondiale quali Luca Grunwald e Vladimir Leonov, con il tedesco che ha avuto la meglio sul russo al termine di una lotta culminata nelle ultime curve. Chiude quarto Mackels, poi Schmitter e Polita, sesto ad un soffio dalla top five con la CBR1000RR-R del team Holzhauer.

Il prossimo round dell'IDM Superbike sarà sul circuito di Most, in Repubblica Ceca, dall'11 al 13 giugno.

SSP600 Aragon: doppietta per Odendaal, De Rosa 2°