Nel corso del fine settimana si è svolto il secondo round stagionale dell'IDM Superbike, che ha fatto tappa in Repubblica Ceca sul tracciato di Most. Una round fondamentale ai fini del campionato, complici le assenze eccellenti di Florian Alt e Ilya Mikhalchik a causa della concomitanza con la 24 Ore di Le Mans.

Gara 1: Grunwald squalificato, vince Schmitter


Gara 1 inizia con una carambola che mette fuori gioco Pepijn Bijsterbosch e, soprattutto, il vincitore dello scorso round a Oschersleben, Marc Moser. Nelle prime battute sono stati diversi i piloti che si sono ritrovati a guidare la contesa, ma nella seconda parte di gara è stato Luca Grunwald in sella alla BMW del team Kiefer a prendere vantaggio e a tagliare per primo il traguardo.

Una volta arrivati alle verifiche tecniche, però, la moto del tedesco è risultata sottopeso ed è quindi stato escluso dalla classifica in favore di Dominic Schmitter, con Valentin Debise secondo e Bastien Mackels terzo. Chiude in sesta posizione Alessandro Polita con l'unica Honda al via.

SBK Misano: Rea resta leader del Mondiale, ma Razgatlioglu si avvicina

Gara 2: Debise porta la Kawasaki alla vittoria


In Gara 2 la lotta per il primo posto è stata ben più serrata rispetto alla prima manche, con gli stessi Debise, Schmitter e Grunwald in piena lotta fino alle ultime curve, quando il francese della Kawasaki è riuscito a prendere un vantaggio che gli ha permesso di conquistare il primo trionfo stagionale.

Completano quindi il podio lo svizzero Dominic Schmitter, ora leader di campionato, e Grunwald, che si prende così una personale rivincita dopo la delusione di Gara 1. Chiude invece al nono posto Alessandro Polita, scattato dalla prima fila e in lotta per il podio nelle battute iniziali ma non incisivo nella seconda parte della contesa.

Il prossimo round dell'IDM Superbike sarà sul circuito del Nurburgring, nel fine settimana del 17 e 18 luglio.

Yamaha R3 European Cup: i risultati delle due gare di Misano