In un fine settimana in cui il paddock del British Superbike ha vissuto attimi di paura per l'incidente che ha visto come protagonista Brad Jones in Gara 1 (vinta da Tarran Mackenzie), sul circuito di Brands Hatch lo show è andato avanti con le due gare in programma per la giornata di domenica, che non hanno deluso le aspettative incoronando anche un nuovo "King of Brands".

BSB: Brad Jones in coma indotto dopo la caduta di Gara 1

Gara 2: quarto sigillo per O'Halloran


Dopo un weekend di Knockhill da dimenticare, Jason O'Halloran è tornato al massimo della propria forma a Brands Hatch, dove in Gara 2 ha conquistato la quarta vittoria stagionale. L'australiano ha infatti tagliato il traguardo davanti a tutti in sella alla Yamaha del team McAms, precedendo la Ducati di Tommy Bridewell ed il compagno di squadra Tarran Mackenzie.

Quarta e quinta posizione per i "soliti" protagonisti Danny Buchan e Christian Iddon, con il giovane Rory Skinner in sesta posizione in sella all'FS-3 Racing Kawasaki. Sprofonda in diciottesima posizione il campione in carica Josh Brookes, che nonostante un ottimo avvio che l'ha visto lottare nelle posizioni di vertice, ha chiuso fuori dai punti dopo un'escursione nelle vie di fuga.

Gara 3: vince Iddon, Mackenzie "King of Brands"


La terza ed ultima gara del weekend è partita in condizioni di bagnato, ma è stata sospesa anzitempo a causa di una perdita d'olio in pieno rettilineo da parte della Suzuki di Gino Rea che ha costretto i commissari ad esporre la bandiera rossa ed estinguere il principio d'incendio sulla GSX-R del numero 44.

La ripartenza ha visto i piloti disputare una gara sprint di soli sette giri con pista asciutta e, al termine di una lotta a cinque, è stato Christian Iddon su Ducati a vincere davanti a Tarran Mackenzie, Jason O'Halloran, Danny Buchan e Josh Brookes. Oltre al terzo podio in altrettante gare, "Taz" conquista anche il titolo di "King of Brands" per aver ottenuto più punti di tutti nel corso del weekend.

Non c'è un attimo di respiro per il British Superbike, che scenderà in pista anche il prossimo fine settimana per il quarto round, in programma sul velocissimo tracciato di Thruxton.

SBK Assen, Redding: “Da pazzi essere irruenti come Gerloff alla prima curva”