Tutto pronto per il penultimo appuntamento stagionale del MotoAmerica, il New Jersey. Primo dei due triple header stagionali che può regalare a Jake Gagne il primo titolo in carriera dall’alto dei suoi 93 punti di vantaggio sul diretto rivale Matthew Scholtz. Non solo, vincendo le tre gare del New Jersey Gagne arriverebbe a 16 successi in carriera eguagliando Beaubier ed Hayes.

L’americano del team Fresh N’ Lean Yamaha potrà avvalersi di nuovo della presenza del compagno di squadra Josh Herrin, abile ed arruolato dopo aver contratto il Covid, ed anche di Toni Elias, chiamato dalla squadra di Stamboli per affrontare il weekend di gara sia come sostituto di Herrin che come terza Yamaha factory in pista. 

Situazione di campionato


Ci siamo lasciati in Pennsylvania con una doppia vittoria di Jake Gagne che gli ha permesso di scalare ancora di più la classifica dei vincitori del MotoAmerica e portare il suo vantaggio su Scholtz a 93 punti. Nelle tre gare gli basterà arrivare davanti al sudafricano (impresa non ardua) per chiudere il discorso e rendere l’Alabama ininfluente ai fini della classifica.

Matthew Scholtz e Cameron Petersen sono gli unici a poter impensierire Gagne nella lotta al titolo. I due sudafricani sono ancora matematicamente in corsa ma hanno l’obbligo di arrivare davanti a Gagne per tirare la sfida fino all’Alabama. Più “semplice” il compito di Scholtz rispetto a Petersen che dall’alto della sua stagione da rookie si sta comportando più che egregiamente.

Bobby Fong è quarto in classifica a 19 punti dal suo compagno di squadra. Due podi nelle ultime quattro gare per il “capitano” del team Suzuki M4 Ecstar in una stagione piuttosto complessa. Alle sue spalle a 16 punti c’è l’altro rookie di stagione, ovvero Loris Baz. Il francese ha però 5 zeri in classifica che non gli hanno permesso di lottare costantemente per il podio. 

In sesta posizione c’è il rientrante Josh Herrin, quattro soli punti dietro Baz ma ben 180 di distacco dal compagno di squadra Gagne, dopo aver saltato quattro gare di fila. Il Covid è un lontano ricordo e Josh vuole finire la stagione con almeno una vittoria, già a partire dal New Jersey.

Settima posizione a 21 punti da Herrin per il terzo rookie della stagione, ovvero lo spagnolo Hector Barberà. Molto più regolare rispetto a Baz con un solo DNF rispetto ai 5 del francese.

Jake Lewis è ottavo in classifica generale e primo nella Superbike Cup. Seguono i fratelli Wyman con Travis davanti a Kyle che ha saltato sei gare per infortunio al gomito. Corey Alexander è 11° e secondo nella Superbike Cup a 19 punti da Lewis.

Note verso New Jersey


Sette diversi piloti hanno vinto in New Jersey nei 12 anni di storia del campionato nel Garden State e solo due sono tutt’ora in attività. Ironia della sorte sono i due compagni di squadra nel team Fresh N’ Lean Yamaha Josh Herrin (due vittorie) e Toni Elias (tre successi)

Josh Hayes è il pilota più vittorioso in New Jersey con ben 11 successi su 26 gare. Hayes ha vinto ben 7 delle prime 8 gare disputate in New Jersey e le prime due del MotoAmerica nel 2015.

Cameron Beaubier, ora in Moto2, ha vinto entrambe le gare dello scorso anno in New Jersey per la quinta e sesta vittoria sul tracciato nel Garden State.

Con le sue 13 vittorie stagionali prima di New Jersey, il leader del campionato Jake Gagne ha raggiunto Blake Young e Doug Polen al 14° posto tra gli All Time winner del campionato. Con una vittoria questo weekend passerebbe al 12° posto al pari di Scott Russell ed Eddie Lawson, con una tripletta invece raggiungerebbe l’odierno presidente del MotoAmerica ovvero Wayne Rainey. 

Jake Gagne ha condotto in testa ogni singolo giro di gara a partire dal nono giro di gara 2 a Road Atlanta. Ad oggi sono 213 i giri condotti in testa dal leader della classifica

Cameron Beaubier detiene sia il giro record in qualifica che il giro record in gara. 1’19”806 il tempo che gli è valso la pole, 1’20”310 il giro record stampato in gara 1 l’anno scorso