Non c'è pace per il team Dynavolt PTR: dopo aver dovuto rinunciare a Brandon Paasch, infortunatosi a Snetterton e sostituito da Michael Dunlop, la squadra ufficiale Triumph della British Supersport si ritrova infatti anche senza Kyle Smith al termine della prima giornata di prove sul circuito di Silverstone.

Grande protagonista prima della caduta


Dopo aver chiuso al comando la prima sessione di prove libere, Smith è caduto nel corso delle FP2 nella velocissima sequenza di curve Maggotts, venendo disarcionato dalla propria Daytona 765 e rimediando così una frattura alla zona pelvica.

L'inglese è stato immediatamente trasportato al John Radcliffe Hospital di Oxford per ulteriori controlli e non è ancora noto il tempo di recupero. Una grossa tegola per il pilota e per la Triumph, che insieme hanno già conquistato nel corso della stagione due vittorie e diversi podi nonostante la moto in via di sviluppo.

BSB, Silverstone: ultimo appuntamento prima dello Showdown