Dopo una Gara 1 (svoltasi nella giornata di sabato) in cui Tarran Mackenzie si è avvicinato a Jason O'Halloran approfittando della caduta dell'australiano, le due gare della domenica del British Superbike a Oulton Park hanno scombinato le carte riaprendo ulteriormente il campionato in vista degli ultimi due round, con una classifica più corta che mai nelle posizioni di vertice.

Bridewell sorride, weekend no per O'Halloran


Il grande protagonista delle due gare domenicali è stato Tommy Bridewell, che in sella alla Ducati Panigale V4-R del team Moto Rapido ha conquistato una grande doppietta venendo anche votato dai fan come “Rider of the Weekend” e tornando in piena lotta per il titolo. Il numero 46 ha trionfato in Gara 2 davanti a Jason O'Halloran e Tarran Mackenzie, mentre in Gara 3 ha dominato vincendo con quasi sei secondi di margine su Josh Brookes, con Bradley Ray a completare il podio.

Gara 3 ha anche visto il secondo ritiro in tre manche per l'ormai ex leader di campionato Jason O'Halloran, mentre Tarran Mackenzie ha chiuso quinto in seguito ad una penalizzazione causata da un contatto con Lee Jackson.

Coppa Italia: assegnati anche gli ultimi titoli a Misano

La situazione in classifica


Nonostante la penalizzazione, Mackenzie è passato ugualmente in testa alla classifica a quota 1093 punti con la Yamaha R1 del team McAms (con una livrea speciale per i 60 anni di Yamaha), con due lunghezze di vantaggio sul compagno di squadra O'Halloran e nove su Bridewell. Per quel che riguarda la Riders Cup, invece, è Bradley Ray a comandare il campionato dei piloti non qualificati allo Showdown, con la lotta che proseguirà già questo weekend sul circuito di Donington Park per il penultimo appuntamento del 2021.

Motocross delle Nazioni, l'Italia fa festa: è Campione