IDM, non solo Polita: anche Vitali al via nel 2022?

IDM, non solo Polita: anche Vitali al via nel 2022?© IDM

Il prossimo anno potrebbero essere due gli italiani impegnati nel campionato tedesco Superbike, con il riminese al via anche nel CIV e lo jesino che dovrebbe cambiare casacca

Poche settimane dopo la conclusione della stagione 2021 dell'IDM Superbike, in cui l'ucraino Ilya Mikhalchik si è laureato campione per la terza volta, è già tempo di pensare al 2022 per la massima serie tedesca, che potrebbe avere in griglia ben due piloti italiani di alto livello quali Luca Vitali e Alex Polita.

Possibile doppio impegno per Vitali


Già nell'ultimo round di Hockenheim, Luca Vitali ha potuto prendere le misure con la Honda CBR1000RR-R del team Holzhauer Racing Promotion ottenendo due top ten in altrettante manche sul celebre circuito tedesco pur vedendolo per la prima volta proprio nel weekend di gara, dicendosi poi entusiasta della squadra e del livello del campionato.

Luca ha poi svolto anche alcune giornate di test sul circuito di Valencia con la medesima squadra, ammettendo che gli piacerebbe dividersi tra CIV e IDM nel 2022, con il chiaro obiettivo di essere protagonista in entrambi i prestigiosi campionati nazionali.

Women's European Cup: Beatriz Neila e il team Trasimeno ancora insieme

Nuova avventura per Polita


Vitali prenderebbe così la moto lasciata libera da Alessandro Polita, giunto alla separazione con la squadra di Jens Holzhauer dopo diversi anni tutto sommato positivi in cui ha ottenuto anche un podio a Most nel 2019 e si è dedicato allo sviluppo della supersportiva giapponese. "E' stata una decisione improvvisa e avvenuta in maniera sorprendente con modalità discutibili, ma sono sicuro che il mio lavoro di sviluppo sia stato importante per i miei successori. Ora sono già al lavoro per rendere concreta la prossima stagione, visto che mi piacerebbe concludere la mia carriera in questo campionato".

Come riporta lo stesso sito dell'IDM, Alex sarebbe intenzionato a proseguire nella serie tedesca ed è ora in trattative con alcune squadre BMW di alto livello, con cui potrebbe ancora puntare a lottare per il titolo con una moto già competitiva prima di porre la parola fine alla propria carriera da pilota.

BSB: una raccolta fondi per Cedric Bloch dopo l'incidente di Snetterton

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi