All'autodromo Enzo e Dino Ferrari, che il 18 e 19 luglio ospiterà i round 7 e 8 del CIV, Michele Pirro potrebbe già chiudere la partita, laureandosi Campione Italiano nella classe Superbike se riuscirà ad ottenere due vittorie. Obiettivo possibile, dato che al CIV 2015 Pirro ha sempre trionfato, se si esclude lo stop dovuto ad un guasto tecnico, nella gara inaugurale di Misano Adriatico. Il compagno di squadra Ivan Goi potrebbe rovinare la festa a Pirro. Goi, campione italiano SBK in carica, nelle gare corse al Mugello ha dimostrato un buono stato di forma e ad Imola è sempre andato molto forte. Un altro pilota da tenere d'occhio è Roberto Tamburini, che in gara 1 al Mugello ha lottato a lungo con Pirro, che solo alla fine è riuscito a piegare la resistenza di Tamburini e della sua BMW S 1000 RR. Ritorno al CIV, infine, per Riccardo Russo, campione della STK 600 nel 2012. Sostituirà l’infortunato Barrier sulla Yamaha del Team GM Racing. In Moto3 prosegue il testa a testa tra Fabio Di Giannantonio e Marco Bezzecchi, che è arrivato a soli 7 punti dalla vetta. Nell’ultimo round si è messo in evidenza anche Anthony Groppi, che ha centrato un terzo posto al sabato e la prima vittoria alla domenica. Ad inseguire i due in testa alla classifica ci saranno anche i loro rispettivi compagni di squadra, Fabio Spiranelli e Alessandro Del Bianco. Imola segnerà anche il ritorno di Simone Mazzola. Il pilota romano, dopo la frattura del radio sinistro al Mugello, sarà di nuovo in pista con la nuova Kymco Oral 250 GP. In Supersport Massimo Roccoli sembra essere il favorito. Il pilota MV Agusta ha siglato una doppietta al Mugello e tentterà la fuga, anche perché ad Imola, nel 2014, ha ottenuto due successi. Roccoli dovrà vedersela con Stefano Cruciani, che al Mugello ha perso punti preziosi. Discorso diverso per Bussolotti. Il pilota Kawasaki è apparso in gran forma nelle ultime due gare, chiudendo sempre a podio, e conquistando il secondo posto in classifica generale, seguito da Mercandelli e Cruciani. In Premoto3 250 4T si cercano avversari in grado di fermare Celestino Vietti Ramus. Il pilota RMU ha ottenuto una doppietta anche nell’ultimo round del Mugello (quinta vittoria su sei gare), grazie anche alle giornate no del campione 2014, Stefano Nepa, infortunato e, quindi, non al massimo della forma. Occhi puntati anche sul nuovo leader della 125 2T, Leonardo Taccini, che non si è più fermato dopo la doppietta di Vallelunga, conquistando un primo e secondo posto al Mugello. Cercherà di fermarlo Luca Bernardi. Campionato ancora aperto nella Sport, con Federico Drago che dovrà vedersela con Scagnetti e Barani nella 2T, mentre nella 4T Di Rago dovrà difendersi da Iovino e Ritucci. Il weekend di Imola sarà anche l’occasione per premiare come testimonial del progetto #madeinCIV Franco Morbidelli. L’alfiere Italtrans, alla sua seconda stagione in Moto2 e attualmente ottavo in campionato e migliore degli italiani, può vantare un passato di tutto rispetto al CIV, con il 2° posto nella STK 600 2012 dietro a Russo, oltre al titolo europeo della categoria nel 2013 conquistato con il Team Italia. Tra le attività collaterali al Campionato Tricolore, da segnalare il Suzuki DemoRide Tour, che questo fine settimana farà tappa ad Imola. Previa prenotazione, tutti gli appassionati potranno provare le nuove GSX-S 1000 e V-Strom 650XT e le GSR 750, Gladius e V-Strom 1000, oltre allo scooter Burgman 650. Come di consueto, sarà possibile seguire in diretta streaming tutte le classi del CIV, compresa la PreMoto3, sia al sabato che alla domenica su Sportube.tv e sul sito www.civ.tv. Tutte le gare saranno trasmesse in diretta anche su Sky Sport Motogp HD (canale 208). All’estero, la copertura arriverà da Motors tv, che trasmetterà in tutta Europa e in America le gare di sabato (live) e quelle di domenica (differita). Riccardo Piergentili [conti_gallery id=”37277"]