In concomitanza con la Coppa Italia e con il Corso Hobby Sport Enduro al Mugello, sul tracciato del 'Mugellino' è andato in scena l'appuntamento con il CIV Junior: complessivamente 90 talenti emergenti delle ruote basse hanno preso parte al round 7-8 del Campionato Italiano Minimoto, con in manche unica, il recupero della tappa di Jesolo che non si era potuta disputare per il maltempo.

Temperature tipicamente estive hanno caratterizzato la giornata di gare di domenica 26 giugno con 90 piloti ai nastri di partenza delle classi Junior A, Junior B, Open A, Open B, Open C e Gentlemen.

JUNIOR A - Partendo dalla Junior A riservata ai giovanissimi, il trio formato da Flavio Massimo Piccolo, Demis Mihaila e Alex Venturini ha monopolizzato la scena, ribadendo i valori in campo espressi nelle precedenti uscite stagionali. Una prima manche caratterizzata da numerosi colpi di scena conclusasi al terz'ultimo giro con l'esposizione della bandiera rossa per una caduta (senza conseguenze) di un concorrente, Piccolo è riuscito a spuntarla su Mihaila in seguito alla penalizzazione comminata a Venturini per un sorpasso in regime di bandiere gialle. Quest'ultimo è riuscito successivamente a rifarsi nella gara valevole per il round 8 proprio a precedere Piccolo e Mihaila. Discorso analogo nella manche di recupero della tappa di Jesolo dove, suo malgrado, Piccolo è stato costretto alla resa nel corso del settimo giro per un inconveniente tecnico.

JUNIOR B - Tematiche di spettacolarità ribadite anche nella Junior B con tre differenti vincitori: in Gara 1 (round 7) si è imposto Manuel Rocca, in Gara 2 (round 8) e di giornata trionfo della wild card d'eccezione (capoclassifica del Campionato Italiano PreMiniGP 50cc) Luca Lunetta, infine nel recupero in manche unica del Round 1-2 Elia Furlan ha avuto ragione in volata dello stesso Rocca.