Il CIV si prepara a tornare in pista: questo weekend il Campionato Italiano disputerà i round 5 e 6 sul circuito del Mugello.
SUPERBIKE - Michele Pirro è il pilota di battere: il portacolori del  Ducati Barni Racing arriva al Mugello da leader incontrastato, a punteggio pieno. Proveranno a strappargli la vittoria Lorenzo Zanetti e Matteo Baiocco. L’alfiere Ducati Motocorsa ha chiuso 2° a Misano, avvicinandosi sempre di più al rivale, senza mai riuscire però a raggiungerlo nel finale di gara. Il campione in carica Baiocco, su Aprilia Nuova M2 Racing è apparso in grande crescita a Misano, andando a podio in entrambe le gare. Al Mugello proveranno a confermare le buone prestazioni degli ultimi round anche Andreozzi, Ferrari e La Marra. Il circuito toscano però è uno di quelli dove Pirro si esprime al meglio.

MOTO3 -  Kevin Zannoni, portacolori KTM MF84 Pluston Althea, si presenta come leader, forte della convincente vittoria ottenuta nell’ultimo round. Ad inseguirlo da vicino ci sono Spinelli, del Pro Racing Team KTM, e Sintoni, sy Mahindra 3570 MTA, entrambi in cerca di riscatto dopo la difficile tappa di Misano. Il Mugello è un circuito che piace a Zannoni, proprio qui infatti l’attuale leader conquistò lo scorso anno la sua prima vittoria nella categoria. Chi cercherà di ripetere quanto di buono mostrato nelle ultime gare sarà Matteo Fusco: l’alfiere MTR Honda è reduce dalla prima vittoria ottenuta a Misano. Discorso simile per i portacolori del Team Minimoto Mahindra, Fabbri e Carraro, entrambi a podio nell’ultimo round. Al Mugello saranno invece in cerca di rivalsa Groppi e Marcon, portacolori del Team Honda Gresini Junior, fuori entrambi nell’ultima gara di Misano mentre erano in lotta per la vittoria. Tornerà in pista invece Alessandro Delbianco. Il pilota del Max Racing Team ha recuperato dopo l’infortunio della prima gara ad Imola ed è pronto ad essere protagonista su quel circuito dove lo scorso anno ottenne una grande vittoria. Davide Pizzoli  sale sulla Mahindra 3570 MTA di Sabatucci, il quale va a sostituire Simone Mazzola in SS300 tra le fila del ProGP.

SUPERSPORT - A Misano Lorenzo Gabellini, il 17enne del Gas Racing Team ha sorpreso tutti, andando a vincere nel 3° round e chiudendo 2° nella gara successiva. Risultati con i quali si presenta a Misano da capoclassifica. A seguire da vicino il giovane talento su Yamaha ci sono Davide Stirpe, Extreme Racing Service MV Agusta, e Nicola Morrentino, Renzi Corse Kawasaki, entrambi a podio a Misano. Da tenere d’occhio al Mugello ci sarà anche Ilario Dionisi. L’alfiere MV Agusta Ellan Vannin arriva dalla vittoria della domenica a Misano, forte anche del trionfo ottenuto lo scorso anno proprio sulla pista toscana.

PREMOTO3 - Nella 125 2T Bertelle, portacolori del Team Minimoto Honda arriva al Mugello da capoclassifica con 85 punti, forte dei due secondi posti di Misano. Ad inseguirlo a 75 punti grazie alla doppietta dei round 3 e 4 c’è il pilota Honda SIC58 Matteo Patacca. Nella 250 il leader è Thomas Brianti. L’alfiere 2Wheels Polito ha vinto il sabato e chiuso 4° alla domenica, risultati che gli regalano la vetta della classifica con 74 p. Dietro di lui lo inseguono Elia Bartolini e Lorenzo Bartalesi (RMU VR46 Riders Academy), entrambi a podio a Misano e rispettivamente a quota 61 e 57 punti. Fermo al 4° posto, a 45 punti, c’è Alberto Surra. Il pilota VL Team Speed Up è incappato in un incidente che lo ha tenuto fuori in entrambe le gare a Misano, ma è pronto per recuperare al Mugello.

SUPERSPORT 300 - Priva dell'infortunato Mazzola, ha trovato un nuovo leader in Luca Bernardi, su Yamaha, che grazie alla vittoria  al fotofinish della domenica e al terzo posto del sabato a Misano conduce la serie con 73 punti. Ad inseguire Bernardi al Mugello ci proverà Lee Doti (KTM), lontano dalle posizioni migliori a Misano, con Francesco Pastore (CH4 by Bottega della Moto Yamaha) vicino ai primi grazie ai due podi di Misano. Da segnalare al Mugello la presenza di Jeremy McWilliams. Il pilota britannico, con un passato nel Motomondiale, correrà sulla pista toscana con una KTM sperimentale. Jeremy è inserito infatti nella squadra che sta sviluppando la moto che nel 2018 correrà nel Mondiale SS300 delle derivate di serie. Nella gara di Misano era stato Bonoli a testare la KTM, al Mugello toccherà a Jeremy che, come accaduto con Bonoli a Misano, proprio perché in gara con una moto sperimentale, di comune accordo con il Team e l’organizzazione sarà fuori classifica.