Nonostante la pausa forzata, il Campionato Italiano Velocità è pronto a riaccendere il motori. Il lavoro della Federazione Motociclistica Italiana non si è mai fermato, tutt’altro: lo staff di Federmoto, nel rispetto delle attuali e future indicazione governative, sta attuando un piano di partenza, che possa soddisfare team, piloti, fans e partner coinvolti nel bel progetto 2020.

L’idea consiste in un campionato articolato su quattro round, ognuno di essi con doppia gara a weekend. In pratica, verrebbe mantenuto il format di successo degli ultimi anni, la differenza sarà nella disputa di due appuntamenti in meno.

Per colmare questa lacuna, ecco un’altra bella iniziativa: un test prestagionale collegiale a giugno nel quale - qualora le normali attività di allenamenti avranno la ripartenza - poter preparare le gare da affrontare che, va precisato, si disputeranno tra luglio e ottobre.

FMI e le strutture partecipanti all’ELF CIV hanno tenuto una riunione, rivelatasi positiva e proficua: da entrambe le parti c’è la voglia e l’impegno di tornare in azione, in uno scambio collaborativo di opinioni, proposte e iniziative.

In tal senso, si è espresso Giovanni Copioli:In quanto FMI siamo impegnati in più fronti - ha detto il Presidente della Federazione Motociclistica Italiana - il momento è complicato ed è giusto dire che la nostra priorità riguardi la salute di tutti. Stiamo continuando il lavoro di ripartenza delle nostre attività, guardando il futuro. L’ELF CIV comincerà se ci saranno le condizioni che tutelino piloti, tesserati ed appassionati”.

Gli fa eco Simone Folgori, Responsabile dell’ELF CIV:Lavoriamo da tempo per realizzare un piano che garantisca l’inizio della stagione 2020 - ha confermato - che comprenda non solo il CIV, bensì tutta l’attività relativa a Federmoto. Abbiamo vagliato una proposta a tutte le parti coinvolte nei progetti e la speranza è di poter concretizzare tutto ciò che sia sostenibile dal punto di vista economico. Se faremo squadra, ci riusciremo”.

L’impegno è grande e riguarda pure la ripresa della Coppa Italia, del CIV Junior e del Campionato Italiano Minimoto. Anche per questi importanti eventi, l’idea è la medesima: partenza a luglio, finale a ottobre. Tre eventi previsti per la Coppa Italia e, possibilmente con finale entro settembre, 3 o 4 appuntamenti relativi a CIV Junior e Campionato Italiano Minimoto, con termine entro ottobre.

Ecco come può ripartire il CIV secondo i team