Zannoni è il pilota ad aver vinto il titolo classe Moto3 2018 del Campionato Italiano Velocità. Due anni fa, il romagnolo portava in gara una TM, moto con la quale ha battuto la concorrenza tricolore e guidata anche in una wild card mondiale a Misano.

Oggi portacolori del team Gresini Junior, il numero 111 svela come la sua carriera, in un certo senso, sia partita già nel giorno della nascita: "I miei genitori dovevano decidere il nome da darmi - spiega - in ballo ce ne erano diversi. Braian avrebbe potuto avere la meglio, ma poi fu accantonato".

L'opzione finale ricadde in onore di due personaggi che hanno lasciato il segno nei rispettivi ambienti: "Esatto, a mio papà piaceva tantissimo il pilota Kevin Schwantz, a mia mamma l'attore Kevin Costner. Benissimo, per i miei è stato semplice arrivare all'accordo; mi hanno chiamato Kevin, per la gioia di entrambi".

Storie italiane: Kevin Zannoni, il destino nel nome

Zannoni cerca il bis nel Campionato Italiano Velocità 2020, con la Honda blu, bianca e rossa. Per lui, la caccia al secondo titolo è partita nei test prestagionali. Un secondo titalo nazionale potrebbe lanciarlo in pianta stabile nel Mondiale di categoria. 

Guardate il video per saperne di più!

La filosofia "a pelle" di Giacomo Mora