In questo sabato mattina è tornato a splendere il sole sulla Riviera Adriatica, dove sono andati in scena, al “Marco Simoncelli”, i secondi turni di qualifica del Campionato Italiano Velocità, che ieri si era ritrovato a fare i conti con un violento acquazzone.

Tra lotte serrate e ribaltoni, vediamo cosa dice lo schieramento di partenza di tutte e cinque le classi del CIV.

SS300


Il ritorno del sole ha riscritto completamente il volto della griglia di partenza della Supersport300, con il leader del campionato, Nicola Settimo (Prodina Ircos Team), che si è preso la pole position girando in 1'50”312. Secondo, a 40 millesimi, il portacolori del team Pedercini, Nicola Bernabé, che ha preceduto le Kawasaki di Emanuele Vocino (GradaraCorse PZracing) e Mattia Martella (Prodina Ircos Team). Completa la Top 5 la Yamaha di Kim Aloisi (ProGp Racing), che scatterà accanto alla moto gemella di Giacomo Mora (Junior Team AG Yamaha Pata).

PreMoto3


A dettare il passo nel secondo turno di qualifiche della PreMoto3 è stato Edoardo Michele Boggio, unico a pilota di infrangere il muro dell’1’49, con il crono di 1’48”680. Pesanti i distacchi inferti agli avversari dal pilota dell’AC Racing Team, che si è preso la partenza dal palo rifilando 367 millesimi ad Alberto Ferrandez (Team Runner Bike) e 538 millesimi al suo compagno di squadra, Guido Pini.

A oltre un secondo dal miglior tempo, Alessandro Sciaretta (SGM Tecnic Marinelli Team), che scatterà dalla seconda fila, assieme a Cristian Lolli (M&M Technical Team) e Vasilis Panteleakis (AC Racing Team). Chiuderà la terza fila il leader della classe, Edoardo Liguori (Team Pasini Racing), nono a 1”763 dal poleman.

Moto3


Se il buongiorno si vede dal mattino, possiamo star certi che questo pomeriggio ci sarà da divertirsi, con la gara della Moto3. Nel secondo turno di qualifica, infatti, Kevin Zannoni (Junior Team Total Gresini) ha piazzato la zampata decisiva con un giro da 1'43”045, infrangendo, per soli 27 millesimi, i sogni di gloria di Alberto Surra (Team Minimoto), che farà di tutto per impedirgli di portare a casa la terza vittoria in altrettante gare.

Insieme a lui, a contendere il successo al rider Honda, Vicente Perez Selfa (RGR TM Racing Factory Team), che chiude la terza fila con il crono di 1'43”209. Completano la seconda fila dello schieramento Nicola Fabio Carraro (RGR TM Racing Factory Team), Elia Bartolini (RMU VR46 Riders Academy) e Alessandro Morosi (RGR TM Racing Factory Team), primo pilota a pagare oltre 1” dalla vetta.

SBK


Altrettanto combattuta, se non forse anche di più, si prospetta la gara della Superbike, dove sarà Lorenzo Savadori a scattare dalla pole position. Con il risultato cronometrico di 1'35”063, il portacolori del Team Nuova M2 Racing ha piazzato al comando la sua Aprilia, regolando Michele Pirro, che non è riuscito a far meglio di 1'35”330.

Scatterà terzo, accanto alla Ducati Panigale del team Barni Racing, Luca Vitali (Cherry Box 24 Guandalini Racing), che dovrà guardarsi le spalle da Alessandro Delbianco (DMR Racing), Samuele Cavalieri (Barni Racing Team) e Lorenzo Zanetti (Broncos Racing Team). Rispettivamente quarto, quinto e sesto.  

SS600


Ultimi a scendere in pista in questo sabato mattina sono stati i piloti della Supersport600, che ha visto Luca Bernardi ripartire da dove aveva lasciato, ovvero con la sua Yamaha davanti a tutti. Il pilota del team Gomma Racing, infatti, ha fatto sua la partenza al palo fermando il cronometro in 1'38”824. 173 millesimi in meno del miglior giro di Alessandro Nocco (Renzi Corse), che completa la prima fila insieme a Stefano Valtulini (Black Flag Motorsport).

Terza piazza per Marco Bussolotti (The Black Sheep Team), che ha chiuso il secondo turno di Qualifiche davanti lla Yamaha di Marco Muzio e alle due wild card del Mondiale, Philipp Oettl e Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing).

Le parole dei protagonisti


Ecco le dichiarazioni a caldo, rilasciate al nostro Mirko Colombi, dai cinque poleman.

CIV, Tonucci torna sulla Moto3: “Voglio vincere”