"Non so se mi spiego..." Il gesto fatto da Luca Ottaviani a fine gara con il tipico movimento delle tre dita vicino al capo dà la misura della vittoria di ggoi nella SS600 dell'Italiano Velocità ad Imola. Il pilota Kawasaki, dopo una prima parte di stagione in sofferenza piazza una bella zampata con una vittoria cercata, trovata, meritata. Il ritiro dello sfortunato Luca Bernardi ha facilitato solo il compito ad un pilota oggi più determinato che mai, dopo la pole di venerdì, a portare a casa un successo che fa bene al morale.

CIV Moto3: Assolo di Perez Selfa, Surra e Giombini sul podio

Motore in fumo per Bernardi

Scattato forte dalla pole, doopo una prima bagarre iniziale con protagonista Massimo Roccoli, Luca Bernardi e Roberto Fuligni. Bernardi ha preso il comando delle operazioni dopo poche battute con Luca Ottaviani che si è presrto liberato della agguerrita concorrenza mettendosi in caccia del battistrada. Giri veloci da ambo i lati con la Kawasaki 111 che oggi sembrava decisamente in grande giornata. A metà gara il motore che tradisce la Yamaha R6 di Bernardi agevola il recupero (già avviato da qualche tornata) di Ottaviani che approfitta delle noie tecniche del rivale per portarsi in testa e salutare la compagnia. Bernardi chiude mestamente in via di fuga con il motore della sua R6 fumante olio. Disapputno per lui che resta comunque in vetta alla classifica seppur con distacco ridotto.

Valtulini spera

Luca ottaviani centra la vittoria con distacco su Roberto Mercandelli, secondo a più di 6 secondi. Mentre a podio, approfittando anche dei ritiri di Bernardi ma anche delle scivolate di piloti come Roccoli (bravo poi a tornare in sella e chiudere settimo) e Bussolotti, scivolato nelle prime battute, chiude Davide Stirpe che tiene a bada un coriaceo Stefano Valtulini che con il quarto posto di oggi rosicchia 13 punti al leader Mercandelli e portando a 16 punti il gap dalla vetta.

CIV Imola: LIVE le gare del sabato