Colpo di scena nella gara della Moto3, con Kevin Zannoni che si laurea campione italiano per la seconda volta approfittando di un finale con il "botto". Dopo una lotta per la vittoria tra Alberto Surra e Vicente Perez Selfa durata tutti e quattordici i giri, una scivolata del pilota del team Minimoto all'ultima curva ha posto fine alla sua gara e a quella dell'incolpevole spagnolo, permettendo al pilota del Junior Team Gresini - sesto al traguardo dopo essere partito dall'ultima posizione - di tornare davanti a tutti in classifica.

La vittoria di Gara 2 è andata ad Elia Bartolini davanti ad Adrian Fernandez, sostituto di Alex Escrig per questo fine settimana, in sella alla BeOn. Completa il podio Matteo Patacca, poi Boncinelli, Morosi e lo stesso Zannoni. Dopo la caduta, Alberto Surra è riuscito ugualmente a tagliare il traguardo in ottava posizione, conquistando così il secondo posto in classifica.

Zannoni: "Sembrava che la fortuna ci avesse abbandonato"


Quello del post-gara è un Kevin Zannoni felice ma, al tempo stesso, ancora incredulo: "Sono molto dispiaciuto per ciò che è successo ai miei avversari, ma questo trionfo è il frutto di tanto duro lavoro da parte mia e della squadra. Da Imola sembrava che la fortuna ci avesse abbandonato, ma non ho mai mollato e anche se non sono a posto fisicamente ce l'ho messa tutta e ho portato a casa il titolo."

CIV Vallelunga, Barni saluta la compagnia: Pirro e Cavalieri non faranno Gara 2