L'elenco degli iscritti al Campionato Italiano Velocità cresce. Nella classe Superbike avremo in griglia anche la nuovissima BMW M1000 RR, arma totale della Casa bavarese, che nel Mondiale punta alla posta massima. I colori tedeschi saranno rappresentati con onore pure nei nostri confini, da più di una formazione di livello.

Il Tutapista Corse, per esempio. La formazione condotta da Fabrizio Biasion porterà due moto, per due eventi paralleli: la Superbike, appunto, ed il National Trophy 1000. I due piloti saranno contraddistinti dalle tabelle portanumero 9 e 511, per due sessi opposti.

Lui è Andrea Mantovani, confermato dal team e dal prossimo impegno nella MotoE iridata. Lei si chiama Sandra Stammova e guiderà una S1000 RR, sempre quattro cilindri, per una sfida dalle premesse interessanti. A seguire entrambe le punte, Vince 64, una società manageriale che si occupa, tra le altre cose, di gestire Mantovani e la Stammova.

Nuovo anno, stimoli rinnovati


Fabrizio Biasion è un volto tra i più esperti del paddock. Oltre alle gare, al manager veneto piace il ramo della formazione, si tecnica che agonistica: "Abbiamo pianificato un programma ancora più professionale - le sue parole - che perdurerà per tutta la stagione. Il lavoro sarà dedicato alla pista ed all'immagine, perché oltre a prendere parti ai campionati, sono stati presi accordi per migliorare l'Academy Racing Schooi, che è un club di Tutapista Corse, operante nel servizio ed assistenza ai clienti  amatori".

Mantovani cerca riscatto dopo un 2020 tribolato, la Stammova si fa largo tra gli uomini: "Infatti, sono felice di continuare con Andrea - Biasion spiega quali saranno gli obiettivi - insieme vogliamo completare quanto è stato lasciato in sospeso dall'ultima gara stagionale. Sandra mi regala nuovi stimoli, perché mi ricorda quando partecipavamo al Campionato Italiano Femminile. Mi sento soddisfatto e fiducioso, questo progetto promette bene".

Motomondiale: i numeri 1 della Top Class