Stefano Manici, 19 volte campione italiano velocità in salita, torna all'attacco del CIVS 2021. Insieme a lui, a supportarlo ancora grazie alla loro preziosa esperienza, i Fratelli Guareschi che già nel 2020 gli hanno messo a disposizione una Moto Guzzi Naked GCorse Naked 1300. Ma quali saranno le novità per la stagione 2021? Stefano correrà ancora e con lui, anche il suo team Manici Racing.

Passato e presente


Stefano cosa hai portato a casa dalla stagione 2020?

“Il 2020 e’ stato per me come per per tutti un anno confuso e complicato, prima a causa della positività al covid di un membro del team e poi di un infortunio che ho rimediato alla spalla. La mia stagione è stata di due gare, ho corso infatti solo allo Spino con la nuova Moto Guzzi Naked Gcorse 1300 costruita dai fratelli Guareschi di Parma. Ho chiuso la prima con un discreto settimo posto e nella seconda, complice la pioggia che da sempre mi piace, ho inaspettatamente vinto una manche e chiuso secondo di categoria. Non me lo aspettavo, ma con questo risultato ho ottenuto un grande riscontro di pubblico e sostenitori del Marchio Guzzi che da tantissimi anni non saliva sul podio in una competizione titolata di velocità, è stata una bella emozione”.

Adesso però, tutto è già pronto per la stagione 2021...

“Il calendario del CIVS è già stato pubblicato con qualche piccola novità che riguarda la Coppa Italia che si svolgerà con gara unica a Perugia e che andrà ad aggiungersi alle sette prove del campionato italiano. A livello di organizzazione credo che non cambierà molto, visto che già nel 2020 in Italia si è corso contrariamente a molte altre nazioni europee, dimostrando che si puo’ fare senza correre rischi eccessivi. Credo che i veri problemi arriveranno dal punto di vista finanziario, gli sponsor saranno ancora meno”.

Quale moto utilizzerai quest'anno?

“Quest’anno utilizzerò una Moto Guzzi Gcorse Naked evoluzione di quella della passata stagione, che proprio in questi giorni comincia ad essere costruita in officina. Anche quest'anno proseguirò la collaborazione con i fratelli Guareschi, mi sono trovato molto bene con loro, sono persone molto professionali, disponibili e di parola. Merce rara nell’ambiente motociclistico. Spero di ripagare la loro fiducia con qualche altro buon risultato nel CIVS”.

Anche nel 2021 è ancora Manici Racing team


In più, per Stefano, anche il 2021 lo vedrà al “comando” del Manici Racing team, squadra che sta crescendo in fatto di risultati di anno in anno e che annovera sempre più piloti: “Se le gare saranno confermate saremo presenti in diverse competizioni sia italiane che straniere, io correrò nel CIVS classe 1000 insieme a Marco Giovannoni che correrà con la mia Moto Triumph nella categoria naked. Rafael Neuner, pilota austriaco già vincitore dell’europeo salita nel 2018, correrà il nuovo trofeo denominato “European Championship (ex Alpeadria) più le due gare stradali austriache che saranno valide per il campionato austriaco. Mauro Poncini, pilota svizzero, correrà invece tutto l’europeo salita più qualche gara IRRC se ci saranno, infine come new entry avremo Stefano Galassi che dopo anni di militanza come meccanico in vari team del Motomondile, correra’ nel campionato Nazionale velocità’ ACSI classe 50 GP”.

Motoamerica: potere alle Harley, nasce la categoria "king of the baggers"