CIV, la VR46 sbarca in Moto3 con Surra, Bartolini e... Bagnaia

CIV, la VR46 sbarca in Moto3 con Surra, Bartolini e... Bagnaia

A Pietro Bagnaia, padre di Pecco, sarà affidato il ruolo di team manager: "Mi affascina l'entusiasmo, la spontaneità e la fame dei giovani atleti". "Uccio" Salucci: "Una nuova opportunità"

La VR46 sbarca ufficialmente nel CIV Moto3. Dopo aver supportato alcuni suoi piloti nelle scorse stagioni infatti, l’academy fondata da Valentino Rossi ha deciso di creare una apposita struttura per la classe leggera del campionato italiano, che accoglie dunque un altro team blasonato.

Il team Bardahl VR46 Riders Academy Moto3 (questo il nome completo della neonata squadra) schiererà due giovani azzurri ossia Elia Bartolini ed Alberto Surra, con quest’ultimo prossimo all’ingresso ufficiale proprio nell’academy, come testimoniato dalla presenza fissa (nelle ultime settimane) del piemontese al ranch di Rossi.

“Uccio” Salucci: “Una nuova grande opportunità per supportare i giovani”


Soddisfatti ovviamente i vertici della VR, a partire da Alessio “Uccio” Salucci, da anni al timone dell’accademia made in Tavullia. “Siamo molto contenti di poter annunciare questo nuovo progetto – apre Salucci - che ci permette di inaugurare una nuova stagione volta a supportare i giovani piloti italiani. Poterci confrontare con un nostro team in un contesto competitivo come quello del CIV rappresenta una grande opportunità per supportare le nostre giovani promesse fin dagli esordi”.

Gli elementi di interesse non mancano, ad esempio la figura del team manager, che verrà ricoperta da Pietro Bagnaia, il padre di Pecco. “Sono molto felice ed orgoglioso di poter essere parte di un grande movimento per la crescita dei giovani come l’Academy. Da sempre mi affascina l'entusiasmo, la spontaneità e la fame dei giovani atleti: mi trasmettono allegria e tanta voglia di impegnare tutto me stesso affinché le loro speranze e i loro sogni possano un giorno realizzarsi”.

Copioli: “L’Academy nel CIV è un importante segnale”


Sorride infine anche il presidente FMI Giovanni Copioli, che continua nella sua opera di un campionato italiano sempre più internazionale ed interessante. “L'Academy è un punto d'eccellenza per la crescita dei giovani – racconta Copioli - nonché una struttura con cui da anni sono in piedi sinergie comuni, ad iniziare dai nostri Talenti Azzurri Velocità. Per noi è un onore preparare al meglio i giovani e vederli approdare in realtà come l’Academy, che con la loro alta professionalità, possono curare al meglio la crescita dei piloti. La presenza di VR46 nel CIV 2021 è un importante segnale che darà un contributo fondamentale per un'ulteriore crescita del nostro CIV.”

ELF CIV: Luca Vitali in Superbike con il team Improve Firenze Motor

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi