La pandemia non può fermare la passione per le corse, nemmeno quella dei giovanissimi protagonisti del Campionato Italiano Velocità Minimoto, scesi in pista al circuito Happy Valley di Cervia nel weekend del 9-11 aprile per il primo round della stagione 2021. Un appuntamento rigorosamente a porte chiuse, che ha saputo regalare molte emozioni in pista.

Tanti i piloti suddivisi nelle categorie Polini Junior A, Junior B, Junior C, Open A, Open B e Gentlemen, un numero reso corposo (ben 99 gli iscritti al campionato) dalla presenza di tanti giovani debuttanti, aiutati nella loro prima esperienza in pista dagli incontri tenuti dal settore tecnico della FMI e dalla Direzione Gara. Senza dimenticare i protagonisti del Trofeo Thundervolt, monomarca elettrico patrocinato FMI e organizzato da Loris Reggiani. 

National Trophy, l'inizio di una nuova era

Junior A, Junior B e Junior C


Nella classe di ingresso del campionato, la Polini Junior A, Alessandro Lora è stato in grado di imporsi in gara 1, precedendo Christian Bianchi – autore della pole – e Christian Marinello. Una manche dai distacchi ridottissimi, con ben dieci piloti molto vicini tra loro. Copione simile in Gara 2, questa volta a favore di Christian Bianchi, che ha preceduto Christian Marinello per soltanto 86 millesimi. Lora, vincitore della prima manche, si è dovuto accontentare del gradino più basso del podio. Con questi risultati, la vittoria di giornata è andata a Bianchi (45 punti), seguito da Lora (41) e Marinello (36).

Anche nella Junior B i piloti hanno dato vita a due gare bellissime e combattute, accese dalla lotta tra Lorenzo Fino e Leonardo Casadei. In Gara 1 Fino ha conquistato la vittoria comandando gran parte dalla corsa, mentre nella seconda manche ha dovuto sudare le canoniche sette camicie per tenersi dietro l’agguerrito Casadei. Il terzo posto è andato a Tomas Turetta nella prima gara, mentre è stato Tommaso Landoni a salire sul terzo gradino del podio nel round conclusivo, sfruttando i 10 secondi di penalità comminati a Luca Rizzi. 

Mattia Guaita ha lasciato Cervia da primatista della classifica assoluta Junior C, grazie ai 41 punti frutto di un terzo posto in Gara 1 e della vittoria nella seconda gara, precedendo al fotofinish il poleman Lapadula (undicesimo nella prima manche). Weekend agrodolce per Andrea Orlandi (quarto nella generale), vincente per distacco in Gara 1, ma autore di uno “zero” nella seconda frazione. Meglio di lui hanno fatto Andrea Turrisi (33 punti) e Martin Alberto Galiuto (26 punti). 

Open A e Open B


Nella classe Open A, l’imolese Luca Bandini ha messo a segno una doppietta che mette già in allerta gli avversari in vista dei prossimi appuntamenti. Weekend agrodolce per Mattia Lanzi, in piazza d’onore in Gara 1 e caduto in Gara 2 nel vano tentativo di contenere Bandini. Sono stati Fabio Ciotola e Michele Giuseppe Quitadamo a prendersi il podio nella seconda manche, replicando lo stesso piazzamento nella classifica assoluta.

Anche tra i protagonisti della Open B, tanta azione e colpi di scena all’ultimo metro. In Gara 1 è stato Luca Fabris a prendersi la vittoria sorpassando all’ultimo giro Alex Giacobbi, il quale è riuscito a prendersi la rivincita in Gara 2, sopravanzando Matyas Palka e Francesco Zaramella, in lotta fin dalle prime fasi. 

Gentlemen e ThunderVolt


Nella Gentlemen, la categoria riservata ai nati dal 1991, sono stati Mauro Finelli e Daniele Fucci a scambiarsi le prime due posizioni, aggiudicandosi rispettivamente la prima e seconda manche. Nulla ha potuto contro di loro Giulio Cortesi, autore di due terzi posti. Per le Thundervolt, infine, l’esordio delle piccole naked elettriche, riviste nelle loro prestazioni rispetto al 2020, ha visto la doppietta di Alessio Salaroli, con Loris Capozzi secondo e Luca Rosetti terzo in fotocopia in entrambe le gare. 

I protagonisti del CIV Minimoto possono godersi un po’ di riposo, fino alla prossima sfida del 13 giugno sul Circuito “La Scintilla” di Rieti.

CIV Junior, piccoli piloti e grande spettacolo a Magione