Già iscritto al campionato ed in azione con la squadra GMT94, Federico Caricasulo è pronto ad affrontare una doppia Supersport. Ciò non significa che il ravennate raddoppi la cilindrata - 600 per due, uguale 1200 - bensì il proprio impegno agonistico, affrontando sfide parallele.

Oltre al palcoscenico iridato, il venticinquenne romagnolo calcherà i teatri nazionali. La partecipazione al Campionato Italiano Velocità è assicurata dall'accordo siglato con il team Soradis Yamaha MotoXracing, formazione che, al pari di GMT, schiera fiammanti R6 di Iwata.

Per il Carica sarà un vero ritorno alle origini, poiché vincitore di categoria nella stagione 2014, quando il talentuoso ragazzino si confermò talento azzurro promettente di grandi cose. In quell'anno, la moto portata al successo era una Honda CBR. Di tempo ne è passato, ma la sua voglia rimane la stessa: "Sono contento di poter iniziare a Misano la mia avventura nel CIV con Soradis Yamaha MotoXracing. Quello tricolore è un campionato valido per prepararmi anche in vista degli impegni Mondiali. Ormai il CIV è un campionato di livello molto alto, infatti vi partecipo con una R6 molto simile a quella che he utilizzo nelle competizioni iridate".

A quella del pilota, la soddisfazione di Sandro Carusi: "Accolgo un bravo pilota come Federico - le parole del team principal - Negli ultimi anni abbiamo seguito Caricasulo da sostenitori, ed averlo in squadra è per noi un grande stimolo per crescere ancora. Ringrazio Christophe Guyot del Team GMT94 per aver permesso a Federico di partecipare, ed il nostro
sponsor Soradis, per il sostegno in questo progetto”.

Deniz Oncu, brivido nel Gran Premio di Spagna Moto3